21 agosto 2019
Aggiornato 09:30
fintech

Aumento di capitale per Soisy, la startup dei prestiti raccoglie 891mila euro

Soisy ha raccolto 891mila euro da una cordata di soci storici della società più un gruppo di nuovi imprenditori e professionisti

MILANO - Aumento di capitale per Soisy. La startup autorizzata come istituto di pagamento da Banca d’Italia e che opera nel settore dei prestiti tra privati, ha colto 891mila euro da una cordata di soci storici della società più un gruppo di nuovi imprenditori e professionisti i quali apporteranno anche competenze tecniche preziose per la crescita dell’azienda.

Un anno d’oro per Soisy
Un anno d’oro per Soisy che, dallo scorso novembre, ha deciso di dedicarsi esclusivamente al finanziamento degli acquisti attraverso negozi ed e-commerce partner, riducendo così ulteriormente i rischi di frode per gli investitori e offrendo un servizio rapidissimo agli utenti. Una scelta di campo unica nel settore, che è maturata ascoltando le richieste dei clienti e ponendo sempre la massima attenzione ai nuovi trend del mercato e che ha permesso, inoltre, alla startup di raggiungere una crescita media dei prestiti finanziati del 20% al mese. Da ottobre Soisy fa, in più, parte del network del Fintech Distric sorto a Milano come hub di innovazione nel settore della finanza innovativa.

«Puntare sulla tecnologia ha dei costi che è doveroso sostenere per offrire un servizio di qualità oltre che rapido e sicuro - ha dichiarato Pietro Cesati, CEO di Soisy. - I nostri soci lo hanno capito benissimo e la fiducia che ci hanno dato investendo o reinvestendo in Soisy dimostra che credono fortemente nel nostro progetto. Siamo fieri di aver creato un business sostenibile capace di creare valore e di crescere a ritmi sostenuti senza che siano ancora intervenuti investitori istituzionali».

Leggi anche: Soisy, la startup FinTech che distribuisce gli utili ai suoi clienti »

Come saranno impiegati i fondi
Soisy ha le idee chiare su come impiegare la nuova liquidità: il 40% servirà per continuare a investire sullo sviluppo del prodotto, migliorando ancora di più l’esperienza utente per i richiedenti e i rendimenti per gli investitori; un altro 30% verrà impiegato in progetti di marketing e comunicazione per raggiungere nuovi clienti e stabilire nuove partnership operative; l’importo restante andrà a rafforzare i fondi destinati ai costi di gestione della piattaforma.
Gli obiettivi sono molto precisi: consolidare la leadership di prodotto nel mondo e-commerce per continuare a crescere e raggiungere il traguardo di un milione di euro di finanziato mensile entro la fine dell’anno.

Un obiettivo ambizioso, ma raggiungibile, poiché quello del social lending è oggi un mercato in rapida espansione. La possibilità di investire il proprio denaro o di ottenere un finanziamento in pochi minuti e senza i costi derivanti dall’intermediazione bancaria ha infatti attirato l’attenzione di molti privati e delle stesse banche, in tutto il mondo. In questo sovraffollato panorama, la ricetta di Soisy si è rivelata vincente: trasparenza verso i clienti, linguaggio chiaro e un forte investimento in tecnologia. Tre scelte che hanno premiato fin dall’inizio questa startup, nata ormai nel 2015 e operativa da aprile 2016.