22 ottobre 2021
Aggiornato 00:00
I dati dell'Osservatorio PoliMi

Pagamenti digitali a 145 miliardi, +23% nei primi sei mesi del 2021. Polimi: «Effetto Cashback»

A crescere sono soprattutto i pagamenti contactless, che hanno visto un aumento del +66% passando da 31,4 a 52,1 miliardi di euro, mentre raddoppiano (+108%) tutte le componenti dei pagamenti da smartphone

Pagamenti digitali a 145 miliardi, +23% nei primi sei mesi del 2021. Polimi: «Effetto Cashback»
Pagamenti digitali a 145 miliardi, +23% nei primi sei mesi del 2021. Polimi: «Effetto Cashback» Pixabay

I pagamenti digitali in Italia sfondano i 145,6 miliardi di euro nel solo primo semestre del 2021. Dato in crescita del 23% rispetto allo stesso periodo del 2020, caratterizzato però dalle ferree misure di lockdown. Per fine anno l'obiettivo è superare i 300 miliardi di transato. Sono i dati dell'edizione semestrale dell'Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano. A crescere sono soprattutto i pagamenti contactless, che hanno visto un aumento del +66% passando da 31,4 a 52,1 miliardi di euro, mentre raddoppiano (+108%) tutte le componenti dei pagamenti da smartphone (2,7 miliardi).

Secondo gli analisti, si notano gli effetti degli incentivi legati a misure come Cashback e Super Cashback: nella prima metà dell'anno sono stati oltre 6,1 milioni gli italiani che hanno raggiunto la soglia delle 50 transazioni: il 12% della popolazione maggiorenne. «L'iniziativa ha totalizzato oltre 750 milioni di operazioni, pari a oltre il 24% delle transazioni con carta del semestre. E per le casse dello Stato ha avuto un costo al di sotto del miliardo di euro», ha detto Valeria Portale, direttore dell'Osservatorio Innovative Payments.

Se aumentano i pagamenti digitali decrescono i prelievi di contante: le operazioni calano del 3%, l'ammontare in euro segna il -6%. «Rispetto al primo semestre 2019 il calo è addirittura del 25% e 20%, rispettivamente per operazioni ed euro prelevati. Un fenomeno che si spiega anche con il fatto che le misure di Cashback e Super Cashback hanno spinto molti cittadini italiani a fare transazioni anche di piccolo importo con la carta», ha sottolineato Alessandro Perego, Responsabile Scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano.

«La speranza è che il 2020 possa essere stato un anno importante, quasi spartiacque», ha aggiunto Ivano Asaro, Direttore dell'Osservatorio Innovative Payments. «A fine 2021 arriveremo a superare quota 300 miliardi di euro di pagamenti digitali, dopo un 2020 a crescita pressoché nulla si tratta di un incremento maggiore (tra il +12,5 e il +16%) anche rispetto a quello pre-pandemia. I pagamenti Mobile continueranno la loro corsa e cresceranno più dell'80% rispetto al 2020», ha concluso.