21 luglio 2019
Aggiornato 11:00
L'amara sconfitta di Cameron

Brexit, il premier Cameron dopo il Leave: mi dimetto, al Paese serve una nuova leadership

"Farò tutto il possibile come primo ministro per guidare la nave nelle prossime settimane e mesi, ma non credo che sia giusto per me cercare di essere il capitano che porta il paese alla prossima destinazione"

LONDRA - Dopo il voto che ha confermato l'uscita di Londra dall'Ue, il premier britannico David Cameron ha annunciato le dimissioni, perché - ha detto in un intervento da Downing Street - serve una "nuova leadership al Paese». "Il popolo britannico ha fatto una scelta molto chiara, quella di prendere una strada diversa e pertanto credo che il paese abbia bisogno di una nuova leadership che la porti in questa direzione" Parlando a Downing Street dopo la sconfitta della sua campagna referendaria, Cameron ha detto di sperare che il Paese abbia un nuovo premier "entro ottobre" e poi ha aggiunto: "Farò tutto il possibile come primo ministro per guidare la nave nelle prossime settimane e mesi, ma non credo che sia giusto per me cercare di essere il capitano che porta il paese alla prossima destinazione".