24 ottobre 2019
Aggiornato 06:00
Francia | Immigrazione

Macron vuole una stretta sui migranti, Le Pen: «Non gli credo»

La leader della destra di Rassemblement national, non si fida del capo dello Stato: «è in campagna elettorale per le presidenziali»

Macron vuole una stretta sui migranti, Le Pen: «Non gli credo»
Macron vuole una stretta sui migranti, Le Pen: «Non gli credo» ANSA

PARIGI - «Non ci credo. Non farà nulla». Poche parole per liquidare come chiacchiere la stretta sui migranti invocata ieri sera dal presidente francese Emmanuel Macron, in un discorso davanti a circa 200 parlamentari e membri della sua maggioranza. Marine Le Pen, leader della destra di Rassemblement national, non si fida del capo dello Stato: «è in campagna elettorale per le presidenziali», commenta, facendo riferimento alle parole di Macron che ha chiesto ai suoi di guardare «in faccia» al tema dell'immigrazione, abbandonando i panni del «partito borghese».

Migranti, le parole di Macron

L'inquilino dell'Eliseo ha spiegato ieri che quello dell'immigrazione è un problema che ba affrontato con «maturità» e con «calma». Il presidente e fondatore di En Marche, rivolgendosi agli esponenti del suo partito, ha detto che oggi «la questione è sapere se vogliamo essere un partito borghese o meno». «I borghesi non hanno problemi di migranti: non li incontrano vicino casa...», ha aggiunto, ricordando invece che «le classi popolari vivono insieme ad essi».

Le Pen: «Non gli credo»

Secondo Macron, «per decenni la sinistra non ha voluto guardare questo problema», così «le classi popolari hanno migrato verso l'estrema destra» e «noi siamo come le tre scimmiette: non vogliamo guardare. Abbiamo avuto un dibattito sull'immigrazione alcuni mesi fa, mi sembra in Assemblea Nazionale. Tutte le proposte che abbiamo messo sul tavolo, incluso il diritto di asilo, sono state annullate dai parlamentari di En Marche. Quindi non ci credo», ha dichiarato Le Pen a BFMTV/RMC. E sull'immigrazione, ha aggiunto, «sono passati due anni e mezzo senza che lui (Emmanuel Macron) facesse nulla, ascoltasse nulla».

Domani Macron sarà a Roma

Macron è atteso domani pomeriggio a Roma dove incontrerà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.