17 ottobre 2019
Aggiornato 12:31
Politiche europee

Brexit, Johnson invita Francia e Germania a scendere a compromessi

«Voglio un accordo, ma siamo pronti al no deal», ha ribadito il Premier britannico

La Cancelliera Angela Merkel con il Premier britannico, Boris Johnson
La Cancelliera Angela Merkel con il Premier britannico, Boris Johnson ANSA

LONDRA - Boris Johnson ha sollecitato Germania e Francia a preparare la strada per un compromesso sulla Brexit, garantendo comunque - ancora una volta - che il Regno Unito sarebbe pronto a lasciare l'Unione Europea senza un accordo. «Saremo pronti a uscire il 31 ottobre, che ci sia accordo o meno», ha dichiarato il capo del governo britannico, atteso a Berlino mercoledì e il giorno successivo a Parigi.

Johnson: «Voglio un accordo»

«Naturalmente, i nostri amici e alleati dall'altra parte della Manica sono un po' riluttanti a mutare il loro atteggiamento. Molto bene. Sono sicuro che lo faranno, spero che vogliano scendere a compromessi», ha aggiunto Johnson, «Hanno visto che il parlamento britannico ha respinto per tre volte l'accordo di uscita, che il backstop non funziona, che non è democratico. Spero che ritengano opportuno scendere a compromessi. Voglio un accordo», ha concluso l'inquilino di Downing Street, «Siamo pronti a lavorare con i nostri amici e partner per raggiungere questo obiettivo, ma per ottenere un buon accordo per il Regno Unito, occorre essere contemporaneamente pronti a uscire senza».