8 dicembre 2019
Aggiornato 09:30

Trump: «Shanahan a capo del Pentagono al posto di Mattis»

Il generale Jim Mattis ha annunciato le sue dimissioni dopo la decisione del Presidente Trump di ritirare le truppe dalla Siria

Il Presidente americano, Donald Trump
Il Presidente americano, Donald Trump ANSA

NEW YORK - A sostituire Jim Mattis a capo del Pentagono sarà il suo vice Patrick Shanahan a partire dal primo gennaio. L'ha annunciato oggi il presidente Usa Donald Trump. Il generale Mattis ha annunciato le sue dimissioni dopo la decisione di Trump di ritirare le truppe dalla Siria, rendendo palese la distanza che si era venuta a creare con il numero uno della Casa bianca. «Sono lieto di annunciare che il nostro talentuosissimo vicesegretario alla Difesa Patrick Shanahan assumerà l'incarico di segretario alla Difesa in carica a partire dal primo gennaio 2019», ha detto in un tweet il presidente. «Patrick - ha aggiunto - ha una lunga lista di risultati come vice. Prima era a Boeing. Sarà grande!». Le dimissioni di Mattis dovevano avere effetto da febbraio.

Trump: Ho parlato con Erdogan di ritiro da Siria

Il presidente Usa Donald Trump ha detto oggi di aver discusso di un «ritiro altamente coordinato delle truppe usa dall'area» della Siria in una telefonata con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il leader americano, in un tweet, ha spiegato che con Erdogan ha avuto una «lunga e produttiva telefonata», nella quale si è discusso anche di Isis e di «commercio che si è fortemente allargato».

Shutdown potrebbe continuare fino a gennaio

La chiusura parziale delle amministrazioni federali Usa, lo «shutdown», potrebbe durare fino a gennaio, ha affermato il direttore del bilancio della Casa bianca Mick Muvaney. «E' possibile», ha detto, che lo shutdown «duri fino al nuovo Congresso» che deve riunirsi per la prima volta il 3 gennaio, ha detto Mulvaney all'indomani della sospensione delle trattative sul bilancio federale, che riprenderanno il 27 dicembre.