23 marzo 2019
Aggiornato 16:00
Brexit

Brexit, dai diritti dei cittadini all'economia ai trasporti: cosa prevede l'accordo

Le 585 pagine della bozza di accordo fra Gb e Ue sulla Brexit sono accompagnate da una breve dichiarazione politica, non vincolante

Una manifestazione pro-Brexit
Una manifestazione pro-Brexit

LONDRA - Le 585 pagine della bozza di accordo fra Gb e Ue sulla Brexit sono accompagnate da una breve dichiarazione politica, peraltro non vincolante. Intanto, il sottosegretario britannico per l'Irlanda del Nord, Shailesh Vara, ha annunciato le proprie dimissioni, affermando di non poter approvare l'accordo sulla Brexit della premier Theresa May, perché non garantisce il Regno Unito come «Stato sovrano e indipendente». «Non posso sostenere l'accordo di divorzio con l'Unione europea», ha detto Vara nella lettera di dimissioni pubblicata sul proprio account Twitter. Di seguito i punti salienti dell'accordo fra la Gran Bretagna e l'Ue sulla Brexit, come riassunti in un documento diffuso da Downing Street.

DIRITTI DEI CITTADINI
L'accordo protegge i diritti di oltre tre milioni di cittadini dell'Ue che vivono in Gran Bretagna e circa un milione di britannici che vivono nell'Ue.

PERIODO DI IMPLEMENTAZIONE
Periodo limitato nel tempo che fornisce una transizione verso un nuovo rapporto e permette alle imprese di continuare ad operare come adesso fino alla fine del 2020.

ACCORDO FINANZIARIO
Un accordo equo per i contribuenti britannici è stimato a 35-39 miliardi di sterline, ma dipende dall'approvazione di una piena dichiarazione politica.

RISOLUZIONE DELLE DISPUTE
Ogni disputa verrà esaminata da un comitato congiunto e in caso di mancato accordo da una commissione indipendente.

FINE DEL LIBERO MOVIMENTO DELLE PERSONE
Verrà introdotto un nuovo sistema di immigrazione basato sulle abilità e le capacità personali. Viaggi senza necessità di visto per attività commerciali temporanee e turismo.

BENI
Una zona di libero commercio e cooperazione in profondità, senza dazi e quote.

COMMERCIO
Possibilità di firmare accordi commerciali in tutto il mondo.

AGRICOLTURA
La Gran Bretagna sarà esclusa dalla Politica agricola comune europea.

ENERGIA
Meccanismi che assicurino scambi efficienti sulle infrastrutture elettriche e del gas che uniscono Gb ed Ue.

SICUREZZA INTERNA
Cooperazione stretta globale e reciproca di polizia e giuridica, per garantire la sicurezza dei cittadini.

POLITICA ESTERA E DIFESA
una partnership stretta e flessibile, che comprende la partecipazione della Gran Bretagna in missioni dell'Ue da valutare caso per caso; consultazioni sulle sanzioni; scambio di informazioni ed intelligence.

PARTNERSHIP ECONOMICA
Creazione di una zona di libero commercio con una profonda cooperazione a livello di regolamentazione e controlli doganali; nessuna tariffa, dazio o restrizione quantitativa in tutto il settore dei beni. La Gran Bretagna e l'Ue sostituiranno la soluzione temporanea in Irlanda del Nord con un successivo accordo che stabilirà delle procedure alternative per assicurare l'assenza di una frontiera fisica sull'isola.

SERVIZI FINANZIARI
Impegno a preservare la stabilità finanziaria, l'integrità dei mercati, la protezione degli investitori e una leale concorrenza, rispettando l'autonomia della parti nelle regolamentazioni e dei processi decisionali.

MOBILITA'
Procedure per l'entrata e il soggiorno temporaneo per scopi commerciali in aree ben definite; per gli altri aspetti della mobilità, non vi sarà discriminazione fra gli Stati membri dell'Ue e vigerà il principio di reciprocità, compresi i viaggi senza necessità di visto per brevi periodi.

TRASPORTI
Accordo globale sul trasporto aereo, compreso l'accesso ai mercati e agli investimenti, sicurezza del trasporto aereo, gestione del traffico aereo e salvaguardia dell'equa concorrenza. Autorizzazione ad accordi bilaterali per i servizi ferroviari transfrontalieri.

ENERGIA
Accordo di cooperazione nucleare fra Regno Unito ed Euratom, con l'impegno a rispettare gli attuali elevati livelli di sicurezza.

SICUREZZA
Cooperazione stretta e reciproca in materia di giustizia penale, con l'obbiettivo di fornire dei mezzi efficaci per la prevenzione, le indagini, la scoperta e il giudizio dei reati penali, tenendo contro delle minacce condivise che le parti devono affrontare; inoltre, procedure rapide ed efficaci per l'estradizione di persone sospettate o condannate.

POLITICA ESTERA
Stretta e flessibile cooperazione a livello sia bilaterale che internazionale, rispettando l'autonomia di entrambe le parti; consultazioni strutturate e dialoghi tematici regolari a vari livelli, possibilità per il Regno Unito di partecipare in via informale ai Consigli europei qualora ciò venisse ritenuto appropriato; consultazioni sulle sanzioni; partecipazione del Regno Unito nelle missioni di Sicurezza e Difesa comune, decisa caso per caso attraverso un Accordo quadro di partecipazione; scambio di intelligence fra il Regno Unito e le organizzazioni europee rilevanti. 

COOPERAZIONE TEMATICA
promozione sicurezza e stabilità nel cyberspazio; cooperazione antiterrorismo e contro gli estremismi violenti, tramite dialogo, cooperazione operativa e scambi reciproci e volontari di informazioni; cooperazione nell'affrontare l'immigrazione clandestina.