20 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
Dal Forum di San Pietrburgo

Forum San Pietroburgo, Putin: Ue «è il nostro grande vicino». Ma l'Europa prolunga le sanzioni

Il presidente russo Vladimir Putin ha aperto il Forum di San Pietroburgo definendo l'Europa un 'grande vicino'. Ma dal consiglio Ue giunge la notizia del rinnovo delle sanzioni

SAN PIETROBURGO - L'Europa «è il nostro grande vicino», resta «il nostro partner commerciale chiave», con «un enorme potenziale». Lo ha detto il presidente Vladimir Putin, che ha aperto la sessione plenaria del Forum Economico di San Pietroburgo dove prende parte anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi, in visita in Russia.

Punto di incontro
«Il nostro compito è trovare un punto di incontro» e interlocutori in un'era di «profondi cambiamenti", ha detto il presidente. Putin ha avviato suo intervento ricordando il sindaco della Capitale degli zar Anatoly Sobchak, che fu suo mentore, per il quale Putin lavorò e che cambiò il nome da Leningrado a San Pietroburgo.

Grande Unione Eurasiatica
Il presidente russo ha rilanciato il progetto di Grande Unione Eurasiatica, all'orgine delle tensioni con l'Occidente prima che la crisi ucraina degenerasse in conflitto. Ha parlato dell'importanza dell'Unione Euroasiatica da lui fondata insieme ai partner kazaki e bielorussi e che oggi rappresenta un'importante realtà economica. «Il progetto della Grande Eurasia è aperto all'Europa» ha detto.

Sanzioni ufficialmente rinnovate
Ma nonostante le dichiarazioni distensive del presidente Putin, l'Unione europea ha rinnovato per un altro anno le sanzioni alla Russia per l'annessione della Crimea nel 2014. Lo riferisce il consiglio europeo in un comunicato. «Il Consiglio europeo (degli Stati membri) ha esteso fino al 23 giugno del 2017 le misure restrittive adottate in risposta all'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli da parte della Russia».

(Fonte Askanews)