22 settembre 2018
Aggiornato 01:00

Boom edilizio, infrastrutture militare, lotta alla povertà, tecnologia: la nuova Russia di Putin

La Russia deve puntare al boom edilizio e arrivare a costruire 120 milioni di metri quadrati di abitazioni all'anno, dagli attuali 80 milioni
Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo cinese Xi Jinping
Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo cinese Xi Jinping (EPA /MAXIM SHIPENKOV)

MOSCA - La Russia deve puntare al boom edilizio e arrivare a costruire 120 milioni di metri quadrati di abitazioni all'anno, dagli attuali 80 milioni. Il presidente russo Vladimir Putin ha detto in un messaggio all'Assemblea federale che la Russia non ha ancora raggiunto il livello di benessere, ma lo raggiungerà, e in questo settore è necessaria una svolta. Putin ha preannunciato la conclusione del ponte che collega la Russia alla Crimea, una delle principali opere pubbliche al momento, e la volontà di incentivare la capacità dei trasporti, portuale e ferroviaria della Russia.

In piena campagna elettorale
Putin è in piena corsa elettorale, dopo essersi ripreso dall'influenza che ha un po' interrotto la sua campagna. Durante il discorso ha più volte tossito e si è schiarito la voce, segno evidente dei segni della brutta infreddatura. Le elezioni si terranno il 18 marzo e Putin è l'unico candidato credibile: potrebbe portarsi a casa fino al 70% dei voti in base ai sondaggi.

Balzo tecnologico
Ma l'idea di Russia del presidente e di nuovo candidato Putin non finisce qui. «La Russia è pronta a un balzo tecnologico» perchè la tecnologia sarà tutto in futuro e un «gap tecnologico ci porterebbe inevitabilmente alla perdita di sovranità in futuro", ha detto il leader russo nel messaggio alle Camere unite che quest'anno si svolge all'interno del maneggio degli zar a Mosca. «Il messaggio ha un significato internazionale molto particolare" ha dichiarato. "Siamo passati attraverso grandi difficoltà e abbiamo mantenuto l'integrità territoriale».

Lotta alla povertà
Non solo: altro obiettivo, la riduzione della Ipovertà del 50% nei prossimi sei anni. «Uno dei compiti più importanti, ossia garantire la qualità della vita e il benessere delle persone, naturalmente, non abbiamo ancora raggiunto il livello richiesto. Ma dobbiamo farlo e lo faremo» ha detto Putin, ponendo l'accento sulle «condizioni per lo sviluppo, la realizzazione, la creatività di ogni persona. Pertanto, la base di tutto è l'attenzione al popolo russo e il benessere dei nostri cittadini. È qui che abbiamo bisogno di fare un passo avanti decisivo», ha aggiunto il leader del Cremlino, candidato al quarto mandato non consecutivo nelle elezioni del 18 marzo. «Oggi non parlo per fare titoli», ha aggiunto, «serve uno sviluppo armonico di tutta la Russia».

Infrastrutture militari nell'Artico
E poi c'è il profilo militare, una delle priorità di Putin. La Russia sta rinforzando le sue infrastrutture militari nell'Artico per garantire i propri interessi in questa zona strategicamente importante, ha detto il presidente russo. «Stiamo rafforzando le infrastrutture scientifiche, di trasporto, di navigazione e militari (nella regione artica) che ci consentiranno di assicurare gli interessi della Russia in questa regione strategicamente importante», ha detto Putin nel suo discorso annuale all'Assemblea federale annunciando anche la costruzione di acceleratori di particelle.

Industria elettrica
Mosca prevede inoltre di attirare 260 miliardi di dollari in investimenti privati per modernizzare l'industria elettrica del Paese nei prossimi 6 anni. "Le nuove tecnologie devono essere introdotte nella produzione, nello stoccaggio e nel trasferimento di energia: nei prossimi sei anni si prevede di attirare un totale di 1,5 trilioni di rubli (260 miliardi di dollari) in investimenti privati per il rinnovo dell'industria elettrica», ha detto Putin nel suo messaggio all'Assemblea federale.