19 gennaio 2020
Aggiornato 16:00
Elezioni in Grecia

Grecia, l'economista Yanis Varoufakis alle Finanze

Prolifico blogger, commentatore richiestissimo dai media, noto anche per le sue camice sgargianti portate con i jeans, ha rinunciato a un incarico all'Università del Texas per unirsi a Tsipras.

ATENE - Yanis Varoufakis è stato scelto come nuovo ministro delle Finanze greco e la sua nomina ufficiale, ha rivelato lui stesso, è questione al massimo di ore. L'annuncio è arrivato durante una intervista alla radio irlandese, in cui il professore di economia ha detto: «come nuovo ministro delle Finanze, assicuro che quando andrò all'eurogruppo non cercherò una soluzione che sia buona per i contribuenti greci e cattiva per quelli irlandesi, slovacchi, tedeschi, francesi o italiani».

Sul suo profilo twitter Varoufakis si descrive come «professore di economia, che ha scritto per anni in grande tranquillità oscuri testi accademici, sino a quando non è stato scaraventato sulla scena pubblica dall'insipiente gestione europea di una crisi economica inevitabile».

Il nuovo responsabile delle Finanze greche nel governo Tsipras ha 53 anni - dettaglia The Guardian - ha studiato in Gran Bretagna e negli Usa (ma anche in Australia e Grecia) e nelle interviste rilasciate durante la campagna elettorale ha chiesto e promesso - in caso di entrata nell'esecutivo - la fine della crisi umanitaria e il taglio parziale del debito greco, oltre a guerra senza confine agli oligarchi del suo Paese, che «hanno succhiato via l'energia e il potere economico da tutti gli altri».

Varoufakis ha doppia nazionalità: greca e australiana. Prolifico blogger, commentatore richiestissimo dai media, noto anche per le sue camice sgargianti portate con i jeans, ha rinunciato a un incarico all'Università del Texas per unirsi a Tsipras. Ieri ne ha celebrato la vittoria parafrasando un verso del poeta gallese Dylan Thomas: «la democrazia greca oggi ha deciso di interrompere la quieta discesa verso l'oscurità».