3 agosto 2020
Aggiornato 17:30
Est Ucraina

Infuria la battaglia a Horlivka

Diciassette civili, tra i quali tre bambini, sono rimasti uccisi in combattimenti nelle ultime 24 ore. La città mineraria, conosciuta anche come Gorlovka, è finita nelle mani dei filo-russi a fine aprile. Da almeno una settimana le forze regolari sono passate all'offensiva sulla città e ne hanno riconquistato alcune parti.

KIEV - Infuria la battaglia a Horlivka, una città dell'Ucraina orientale considerata chiave dalle forze regolari ucraine per aprire la strada alla riconquista di Donetsk, il centro regionale dell'«oblast» nelle mani dei separatisti filorussi. Diciassette civili, tra i quali tre bambini, sono rimasti uccisi in combattimenti nelle ultime 24 ore. L'ha affermato, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa russa Interfax, l'ufficio stampa del consiglio comunale locale.

«Nelle ultime 24 ore 17 residenti di Horlivka sono morti per i colpi d'artiglieria nel centro cittadino», si legge nel comunicato. «Tre bambini - continua - erano tra loro e 43 civili sono rimasti feriti e hanno fatto ricorso alle necessarie cure mediche».

La città mineraria, conosciuta anche come Gorlovka, è finita nelle mani dei filo-russi a fine aprile. Da almeno una settimana le forze regolari sono passate all'offensiva sulla città e ne hanno riconquistato alcune parti.

Dopo che le forze di Kiev hanno ripreso il controllo di Lysychansk, la riconquista di Horlivka è diventata una priorità. «Non appena il gruppo di Horlivka sarà neutralizzato, si aprirà la strada per Donetsk: il centro regionale», ha detto venerdì Andriy Lysenko, portavoce del Consiglio nazionale di sicurezza e di difesa ucraino, secondo quanto ha riportato l'agenzia di stampa Ukrinform.

Nei giorni scorsi le forze ucraine hanno dichiarato di non stare usando artiglieria nel centro cittadino per evitare vittime civili. Il comandante dei filorussi OE Khasanov, dal canto suo, ha detto alla Cnn che i separatisti stanno difendendo la città.