16 ottobre 2019
Aggiornato 14:00
Fondamentalismo | Attentati in Nigeria

Nigeria, trovate 3 bombe inesplose nell'università della strage di Cristiani

Gli artificieri hanno provveduto a far brillare le bombe, scoperte in tre location diverse nell'ex campus dell'università, secondo un portavoce dell'ateneo

BAYERO - Tre bombe inesplose sono state ritrovate nell'Università di Bayero, nella città di Kano, nord della Nigeria, luogo dove in un attentato a una funzione religiosa il mese scorso sono morte 19 persone. Secondo un portavoce dell'ateneo, gli ordigni si trovavano sul posto già durante l'attacco del 29 aprile scorso.

Gli artificieri hanno provveduto a far brillare le bombe, scoperte in tre location diverse nell'ex campus dell'università, secondo il portavoce. Gli ordigni si trovavano infatti nelle facoltà di legge, scienze e nel complesso sportivo. Gli operai impegnati nei lavori nelle due facoltà hanno lasciato gli edifici. Secondo il portavoce, le bombe non sono state scoperte prima perchè l'università era chiusa per ferie.

Nessuno ha rivendicato l'attacco ai cristiani a Kano il mese scorso, anche se per le autorità si tratta di un nuovo attentato del gruppo estremista islamico di Boko Haram, che il 20 gennaio scorso sempre nella città settentrionale nigeriana ha messo a segno una serie di attentati coordinati, che hanno provocato almeno 185 morti.