23 ottobre 2019
Aggiornato 12:00
Legge di Bilancio 2017

Boccia: «La manovra nel metodo è più che condivisibile»

Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, parlando a margine del Convegno dei giovani imprenditori a Capri: «Siamo il secondo paese industriale d'Europa dopo la Germania».

CAPRI - La legge di Bilancio approvata dal governo rappresenta un primo passo per lo sviluppo. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, parlando a margine del Convegno dei giovani imprenditori a Capri.
«La manovra nel metodo è più che condivisibile» ha detto Boccia. «Rientra nelle politica dei fattori, non sceglie i settori ma comincia a definire un'idea di politica economica diversa e moderna per il paese. Ci sembra andare nella direzione auspicata. Chiaramente sono strumenti selettivi e risorse non rilevanti, dato il debito pubblico che abbiamo» (LEGGI ANCHE "Jp Morgan e l'amico Renzi: storia di come vogliono cambiarci la Costituzione (e il sistema bancario").

Una manovra che deve essere comunque perfezionata
«Manca - ha aggiunto il presidente di Confindustria - la questione legata alle crisi aziendali. C'è un avviso comune che abbiamo fatto con i sindacati. Manca la partita sui tempi della Giustizia e sulle semplificazioni che si possono affrontare subito dopo la legge di Bilancio. È un primo passo importante ma dobbiamo continuare a costruire un paese diverso e cambiarlo in chiave moderna nella logica di una politica economica attenta all'industria. Perché dobbiamo ricordare che siamo il secondo paese industriale d'Europa dopo la Germania».