20 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
116 voti favorevoli, 8 astenuti e uno contrario

Sole 24 Ore: aumento di capitale per cassa da 50 milioni, 30 da Confindustria

La deliberazione prevede il versamento di un importo di 30 milioni di euro nel capitale della società, nell'ambito di una manovra finanziaria complessiva di 70 milioni di euro. Il Presidente di Confindustria Boccia: «Ruolo centrale in cultura economica del paese»

Operazione di aumento di capitale del Sole 24 Ore Spa
Operazione di aumento di capitale del Sole 24 Ore Spa ANSA

ROMA - Il consiglio generale di Confindustria ha approvato la partecipazione per 30 milioni di euro nel capitale del Sole 24 Ore con 116 voti favorevoli, otto astenuti (da Veneto ed Emilia Romagna) e un voto contrario (dal Veneto). È quanto si apprende al termine della riunione del consiglio generale dell'associazione di viale dell'Astronomia.
Il consiglio generale di Confindustria ha approvato la proposta formulata dal presidente Vincenzo Boccia per la partecipazione all'operazione di aumento di capitale del Sole 24 Ore Spa. La deliberazione prevede il versamento di un importo di 30 milioni di euro nel capitale della società, nell'ambito di una manovra finanziaria complessiva di 70 milioni di euro. L'operazione varata dal consiglio generale è sostenibile dal punto di vista finanziario per Confindustria, riferisce viale dell'Astronomia, e coerente con il mandato del comitato dei Saggi, che al momento della designazione del presidente stabilirono che Confindustria avrebbe dovuto mantenere la maggioranza del capitale. Infatti, l'operazione permetterà alla confederazione di detenere il controllo di diritto sulla società.

Ruolo operativo solo all'amministratore delegato
All'operazione di aumento di capitale è stata affiancata la proposta di presidi di governance per assicurare il rispetto degli obiettivi del piano industriale da parte del cda del Sole 24 Ore. Queste innovazioni permetteranno inoltre di allineare la società alle best pratic del settore a livello internazionale. Il consiglio generale ha infatti auspicato che venga confermata l'articolazione dei poteri attribuiti a presidente e amministratore delegato del gruppo, abbandonando definitivamente il precedente assetto duale e delegando il ruolo operativo a solo amministratore delegato.
Secondo Confindustria il cda dovrà poi ampliare le proprie prerogative pronunciandosi in ultima istanza su nomine, revoche ed eventuali licenziamenti delle prime linee aziendali previo parere del comitato per le nomine e le remunerazioni. Infine il consiglio ha ritenuto strategici altri due presidi: il primo, l'attribuzione al comitato controllo e rischi del compito di monitorare l'attuazione del piano industriale, riferendo periodicamente al cda; il secondo, l'istituzione di un comitato interno al cda preposto alla verifica della missione editoriale del Sole 24 Ore, in coerenza con la promozione della cultura economica e industriale.

Boccia: «Ruolo centrale in cultura economica paese»
«Il Sole 24 Ore ha un ruolo centrale nella cultura economica ed industriale del paese ed è una voce indipendente e autorevole della democrazia italiana, oltre a essere fondamentale nella missione istituzionale e staturaria di Confindustria come ponte tra le imprese e il paese». Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, al termine del consiglio generale che ha approvato la partecipazione di viale dell'Astronomia all'operazione di aumento di capitale del Sole 24 Ore Spa per un importo di 30 milioni di euro.
«Le misure proposte oggi dal consiglio generale - ha affermato - sono rivolte al sostegno del piano industriale proposto dal management della società e alla modernizzazione del suo modello gestionale, oltre che a evidenziare l'importanza del ruolo di Confindustria in quanto azionista di maggioranza».