26 giugno 2017
Aggiornato 05:30
Arriva la proroga

Equitalia, 440mila cartelle rottamate e parte il progetto web EquiPro

Al via il progetto EquiPro per semplificare il rapporto dei contribuenti con il fisco e il nuovo portale diventerà un vero e proprio sportello online. Nel frattempo oltre 440mila cartelle esattoriali sono state già rottamate.

Parte il progetto EquiPro di Equitalia.
Parte il progetto EquiPro di Equitalia. (ANSA)

ROMA - Al via il progetto EquiPro, la nuova area riservata all'interno del portale di Equitalia, destinata ai professionisti per gestire al meglio cartelle, avvisi, rate e scadenze dei loro clienti. EquiPro, destinato ad oltre 20 categorie professionali, associazioni e ordini, tra cui commercialisti, consulenti del lavoro, avvocati tributaristi, centri di assistenza fiscali (Caf), informa Equitalia, consente di eseguire direttamente dal proprio pc, smartphone o tablet, tutte le operazioni utili per conto dei loro assistiti, anche quelle relative alla definizione agevolata.

Via libera alla rottamazione delle cartelle
Entrando nell'area riservata del portale della società pubblica di riscossione, www.gruppoequitalia.it, gli intermediari e i loro incaricati abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia delle entrate (ex art. 3 comma 3 DPR n. 322/1998), possono non solo visualizzare on line la situazione debitoria (cartelle di pagamento emesse dal 2000) e i piani di rateizzazione dei loro clienti, ma anche utilizzare una serie di funzionalità operative. In particolare, possono pagare cartelle e avvisi, ottenere la rateizzazione e trasmettere istanze di rateizzazione per importi fino a 60mila euro o di sospensione legale della riscossione.

440mila domande di adesione
Sempre per conto dei propri assistiti, i professionisti possono anche trasmettere dichiarazioni per aderire alla definizione agevolata ai sensi del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, un provvedimento che ad oggi ha raggiunto quota 440 mila domande di adesione. L'intermediario o l'incaricato abilitato per poter accedere all'Area riservata del portale di Equitalia deve essere già abilitato al servizio Entratel dell'Agenzia delle entrate e alla funzione denominata "servizi on-line Equitalia». Inoltre gli intermediari devono necessariamente ricevere la delega dai loro assistiti ai nuovi servizi.

La modalità di accettazione delle deleghe
La modalità di attribuzione e accettazione delle deleghe prevede tre passaggi fondamentali: 1) l'intermediario abilitato (o suo incaricato) deve entrare nell'Area riservata agli intermediari - EquiPro con le credenziali di Entratel dell'Agenzia delle entrate o tramite Smart Card (Carta Nazionale dei Servizi), accedere alla sezione "Gestione deleghe" e accettare il regolamento con le "Condizioni generali di adesione" al servizio che ha validità quattro anni; 2) il contribuente (delegante) deve entrare nell'Area riservata ai cittadini con le sue credenziali e accedere alla sezione "Delega un intermediario", prendere visione delle "Condizioni generali di adesione" ai servizi web e indicare il codice fiscale dell'intermediario abilitato che desidera delegare. La delega, che potrà essere revocata in qualsiasi momento, ha una validità di due anni; 3) l'intermediario abilitato (o suo incaricato), sempre nella sezione "Gestione deleghe", deve accettare la delega ricevuta.

Il nuovo portale diventa uno sportello online
In alternativa a queste modalità, grazie alla cooperazione tra i sistemi informatici degli intermediari e di Agenzia delle entrate con EquiPro, la delega può essere conferita anche in modo tradizionale recandosi presso le sedi degli intermediari. EquiPro, realizzato in sinergia con Agenzia delle Entrate e in stretta collaborazione con gli ordini e le associazioni nazionali dei professionisti, si inserisce nella riforma digitale voluta dall'amministratore delegato di Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, e va ad affiancare il nuovo portale trasformato in un vero e proprio sportello online che dal primo gennaio scorso ad oggi ha avuto poco più di 3 milioni di accessi.

Parte il progetto EquiPro
Così come pure la app Equiclick scaricata da circa 35mila utenti, e il servizio di alert 'Sms - Se mi scordo', relativo a cartelle e piani di rateizzazione dei contribuenti che registrandosi, possono riceve messaggi o email da Equitalia. Progetti che, spiega Equitalia, hanno l'obiettivo di rendere più semplice e diretto il dialogo e il rapporto con i cittadini e offrire servizi migliori e più snelli. EquiPro, nel pieno delle dinamiche della definizione agevolata che vedono tutte le strutture di Equitalia impegnate al massimo per affrontare nel migliore dei modi le esigenze dei contribuenti, è senza dubbio un altro strumento con cui poter fornire servizi ai professionisti abilitati e ai loro utenti, cercando nel contempo di diminuire i tempi di attesa agli sportelli.