28 settembre 2020
Aggiornato 20:30
I ricavi si sono ridotti del 33%

Lavoro, Almaviva annuncia la riduzione del personale: 3mila persone saranno licenziate

A Roma, Napoli e Palermo è stata aperta la procedura per la riorganizzazione aziendale.

ROMA - Riduzione del personale per un massimo di 2.990 persone con riferimento alle sedi di Roma (fino a 920 persone), di Napoli (fino a 400 persone) e di Palermo (fino a 1670 persone). E' quanto prevede il piano di riorganizzazione aziendale annunciato da AlmavivA Contact.

Il piano coinvolge il 6% del personale
«In relazione ai caratteri strutturali assunti dalla crisi del settore italiano dei call center, AlmavivA Contact, società del Gruppo AlmavivA, tra i leader mondiali nell'outsourcing di servizi Crm, ha comunicato oggi alle organizzazioni sindacali e al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l'apertura di una procedura di riduzione del personale, nel quadro di un complessivo piano di riorganizzazione aziendale». Il piano coinvolge il 6% del personale attualmente in forza al Gruppo a livello globale (50 mila persone, in sette Paesi).

Negli ultimi 5 anni i ricavi si sono contratti del 33%
Il piano «è diretto al necessario obiettivo di garantire condizioni di equilibrio industriale e di avviare, nel medio periodo, un percorso di rilancio del posizionamento di mercato nel settore italiano del Crm operativo», ha spiegato l'azienda. Almaviva Contact ha registrato, tra il 2011 e il 2015, una contrazione dei ricavi del 33% sul mercato italiano. «Le scelte fin qui operate dalla Società, volte a sostenere l'impegno produttivo, a consolidare il proprio radicamento nel territorio nazionale e a salvaguardare la continuità dell'intera forza occupazionale, anche attraverso il pluriennale ricorso a strumenti di solidarietà difensiva per gestire gli esuberi dichiarati, non sono più sufficienti a fronteggiare, in assenza di iniziative correttive, la situazione di crisi strutturale che, solo nell'ultimo biennio, ha provocato sul perimetro italiano del Crm circa 16 milioni di euro di perdite per l'azienda e ha già comportato ricapitalizzazioni da parte dei Soci per circa 50 milioni di euro", si legge nella nota diffusa da Almaviva. Nel corso dei prossimi settantacinque giorni, in base alle previsioni della normativa in materia, la Società si confronterà con le Organizzazioni Sindacali per esaminare l'impatto sociale ed occupazionale della procedura.