21 maggio 2019
Aggiornato 11:30
L'IoT sfrutterà sempre più le energie alternative

Rinnovabili, vento e solare sempre più al servizio dell'Internet delle Cose

Le energie eolica e solare cresceranno ad un CAGR del 21% da qui al 2020, con il numero totale di connessioni che oggi toccano i 2 milioni e nel 2020 arriveranno a quota 6,3 milioni. Un enorme passo avanti verso sistemi sempre più integrati e smart

ROMA - Vivremo sempre più in un sistema integrato e smart che funzionerà grazie all'energia prodotta dalle rinnovabili, in particolare vento e solare. Ad affermarlo è ABI Research, che rileva come il cosiddetto mondo dell'IoT (l'Internet delle Cose) si baserà sempre più sullo sfruttamento delle energie alternative. Vento e solare cresceranno – dicono i dati di previsione – ad un CAGR del 21% da qui al 2020, con il numero totale di connessioni che oggi toccano i 2 milioni e nel 2020 arriveranno a quota 6,3 milioni.

IL FUTURO PARLA GREEN - «Con il declino previsto degli incentivi governativi, l’industria soffre di una minore volontà di investire in prodotti e tecnologie solari ed eoliche», commenta Eugenio Pasqua, analista di ABI Research. «Tuttavia, tecnologie e servizi basati sull’internet degli oggetti forniscono i mezzi per ottimizzare le prestazioni dei sistemi di generazione di energia solare ed eolica e ridurre la variabilità della produzione, due fattori che storicamente i detrattori hanno sempre citato come principali lacune delle fonti di energia rinnovabili. A nostro avviso l’internet degli oggetti è una componente importante che alimenterà la prossima fase di crescita dell’industria solare ed eolica».

QUALCHE ESEMPIO PRATICO - Tra i principali servizi basati sull’IoT nella produzione di energia solare ed eolica ci sarà il monitoraggio remoto della produzione di energia e delle condizioni delle apparecchiature, che si affideranno sempre di più a piattaforme di analisi basati su cloud. Soluzioni che rappresentano una vera sfida, perché sono più economiche e più semplici. "Il mix di soluzioni tradizionali e moderne del mercato dei servizi di monitoraggio remoto di energia solare ed eolica resta piuttosto frammentato, con diversi player che mantengono la leadership a seconda del settore di destinazione e la zona geografica", spiega Pasqua. Alcuni esempi sono rappresentati da Mita-Teknik per il monitoraggio di impianti eolici e ABB sia per i parchi solari ed eolici, mentre nei settori non-utility ci sono casi come Locus Energia e AlsoEnergy tra i leader nel Nord America e Rtone e Solar-Log in Europe.