13 giugno 2024
Aggiornato 07:00
Avvio di settimana nero sui mercati finanziari

Giù le borse europee, Milano -5%. Spread Btp-Bund a 360 punti

Timori di una ricaduta in recessione, nuova frenata delle imprese eurozona. Tensione a Piazza Affari: la Polizia sgombera sei tende

MILANO - Si aggravano le nuove perdite subite in avvio di settimana dai mercati Europei, tra cui Milano, che accusa netti ribassi mentre si ricreano pressioni sui titoli di Stato della penisola. In generale a pesare sono innanzitutto i timori di arresto della ripresa economica, o addirittura ricadute in recessione dei paesi avanzati. Ai segnali in tal senso giunti venerdì scorso dagli Usa, dai dati sul mercato del lavoro, si sono aggiunte oggi indicazioni analoghe dalle indagini sull'attività tra le imprese dell'area euro. A tarda mattina a Piazza Affari l'indice Ftse-Mib accelera la flessione al meno 5%, mentre Parigi segna un meno 4,5%, Francoforte meno 4,6%.

«Ci attendiamo una settimana estremamente volatile sia sul mercato obbligazionario che sui listini azionari», commentano in una nota gli esperti di Cassa Lombarda. «Nella riunione di giovedì, la Banca Centrale potrebbe rivedere al ribasso le stime di crescita ed inflazione e quindi anticipare una pausa più lunga nel percorso di rialzo dei tassi, od addirittura un prossimo taglio come auspicato da numerosi economisti».

Intanto si accumulano nuove tensioni sui mercati dei titoli di Stato, che a dispetto degli interventi calmieranti effettuati dalla Bce nelle passate settimane continuano a investire anche le emissioni italiane. Tensioni che si evidenziano con aumenti dei rendimenti, che oggi sui Btp nella cruciale scadenza decennale sono saliti al 5,41 per cento. All'opposto il clima allarmistico premia i titoli dei paesi ritenuti più sicuri, come i Bund della Germania, e in questo modo il differenziale (spread) di rendimento tra Btp e Bund, sempre sulla scadenza decennale, è risalito oggi a 360 punti base, secondo i dati Tradeweb. Materialmente significa che per trovare acquirenti i bond italiani devono offrire 3,51 punti percentuali di rendimento in più rispetto ai tedeschi.

Timori per la ripresa economica - Ma il quadro allarmistico che pesa sull'insieme dei mercati è appunto generalizzato e in buona misura legato ai timori che gravano sulle sorti della ripresa economica. Ad agosto l'indice Pmi, che misura i livelli di attività delle imprese dell'area euro, è ulteriormente calato, a 50,7 punti, dai 51,1 di luglio, secondo Markit Economics. Un valore debole e ora poco distante dai 50 punti che sono la soglia di demarcazione tra espansione e contrazione dell'attività. In più a zavorrare gli indici sono anche nuove pesanti perdite tra diversi gruppi bancari. Intervenendo ad un convegno a Parigi, il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet ha ribadito come sia «assolutamente imperativo» rafforzare la governance economica nell'area euro.

Tensione a Piazza Affari: la Polizia sgombera sei tende - Momenti di tensione in piazza degli Affari a Milano, dove la polizia sta sgomberando sei tende montate dai militanti dell'Unione sindacale di base e dai militanti del centro sociale cantiere, che intorno a mezzogiorno avevano fatto irruzione all'interno del palazzo della Borsa.
Dopo diversi preavvisi la polizia ha deciso di togliere l'accampamento improvvisato e a questo punto i manifestanti hanno cercato di resistere e sono volati spintoni e insulti nei confronti delle forze dell'ordine. La situazione è al momento in stallo, anche se la polizia è intenzionata a proseguire lo sgombero.
Intorno alle 13.00 i sei militanti dell'Usb avevano lasciato l'ufficio al secondo piano del palazzo della Borsa che avevano occupato circa un'ora prima.