10 dicembre 2019
Aggiornato 06:00
Cresce il fatturato dell'industria

Industria, Polverini (Ugl): «Non abbassare la guardia»

«Sostegno ai redditi per far ripartire i consumi»

ROMA - «Un primo timido segnale di ripresa». Così il segretario generale dell’Ugl, Renata Polverini, commenta il dato Istat sulla produzione industriale. Da Cortina dove partecipa al convegno «La persona prima di tutto», Polverini chiede al governo «di non abbassare la guardia di fronte alla crisi. Sono ancora tante le vertenze e le crisi aziendali che stiamo affrontando con i ministeri competenti, segno che gli effetti della crisi sono ancora forti».

«Una spinta alla produzione, anche per accelerare l’uscita dalla recessione, può arrivare da un maggiore stimolo ai consumi che invece stentano a risalire perchè le famiglie non spendono. Per questo insistiamo sull’urgenza di intervenire a sostegno dei redditi, da lavoro e da pensione, aumentando il potere d’acquisto di tutti quei lavoratori, pensionati e famiglie che da almeno quattro finanziarie aspettano un intervento in loro favore».

«In questo senso – conclude - solo da una riduzione della pressione fiscale può arrivare un segnale concreto e immediato, in attesa di una compiuta riforma del sistema fiscale che sull’esempio del quoziente familiare assicuri una equa distribuzione della ricchezza nel nostro paese. Auspichiamo infine che l’Abi proceda ad estendere la moratoria sui debiti, già concessa alle imprese, anche alle famiglie in difficoltà a causa della crisi, che fanno i conti con la cassa integrazione o la perdita del posto di lavoro».