18 luglio 2024
Aggiornato 03:00
Calciomercato Milan

Mercato, il Milan sfoglia la margherita: Depay o Lamela

Si fanno sempre più frequenti le voci di mercato che coinvolgono il Milan, a maggior ragione dopo il viaggio di lavoro a Londra della nuova task force rossonera composta da Fassone e Mirabelli. Dall’Inghilterra rilanciano su una doppia opzione per l’attacco: Depay dello United o Lamela del Tottenham. Oltre naturalmente a Fabregas per il centrocampo.

Calciomercato | Milan

Galliani e quel problema che blocca il mercato

Si torna a parlare dei motivi dell’impasse che blocca la campagna acquisti: con lo stallo della cessione societaria ai cinesi, al Milan serve cedere i tanti giocatori in esubero. Ma l’assoluta inadeguatezza di Adriano Galliani nel riuscire a vendere i propri calciatori complica i progetti rossoneri.

Calciomercato

Milan, la suggestione Sabatini prende forma

Dopo aver annunciato la sua separazione dalla Roma, è partita la caccia alla nuova destinazione per Walter Sabatini. L’opzione Milan sembra al momento quella più calda, soprattutto per l’indiscussa abilità dell’ex diesse giallorosso di scovare i talenti prima degli altri, che colmerebbe l’indiscusso limite di Adriano Galliani.

Calciomercato | Milan

Attacco a Galliani: poche idee ma ben confuse

È l'alba di una nuova stagione e sebbene questo sia stato l’anno del rilancio economico (già quasi 85 milioni spesi sul mercato), il centrocampo del Milan continua a mostrare falle paurose. Dei tanti nomi fatti nelle ultime settimane nessuno sembra fare realmente al caso rossonero. E i tifosi iniziano a mugugnare.

«Blindato» il talento argentino con 3 milioni annui

Roma, rinnovo di 5 anni per Lamela

E' la reazione di Walter Sabatini alle sirene provenienti da Spagna e Inghilterra: l'incontro con il procuratore Pablo Sabbag e il padre del giocatore sarebbe avvenuto la scorsa settimana

28esima giornata di Serie A

Al Friuli tra Roma e Udinese finisce in pareggio

Lamela porta in vantaggio i giallorossi al 21', il pareggio dei friulani al 61' è opera di Muriel. Al 73' la squadra di Guidolin resta in 10 per l'espulsione di Heurtaux ma la Roma non ne approfitta. Andreazzoli lascia in panchina Osvaldo e affida ancora una volta l'attacco a Totti