> <
RSS

Corsa al Colle: si allunga la lista di siluri e silurati

Chi entra Papa in conclave, esce cardinale. E lo sanno bene non solo a San Pietro, ma anche al Quirinale. Per questo, tutti i partiti evitano oggi di fare nomi: per non bruciarli prima del tempo, e riuscire a custodirli finché i giochi non saranno fatti. E, se proprio ci si deve esporre, è decisamente meglio dire chi non si voterà per tarpare le ali al candidato scomodo di turno.

A Palermo c'è già l'esplosivo contro Di Matteo

Sale a Palermo il livello d'attenzione nei confronti del pm Nino Di Matteo. Secondo quanto riportato oggi dal quotidiano La Repubblica, infatti, Cosa nostra si starebbe adoperando per accelerare i tempi per un possibile attentato dinamitardo contro il magistrato che regge l'accusa nel processo Stato-mafia. Secondo un confidente il tritolo sarebbe già arrivato in città.

Allarme attentati a Palermo

In una lettera destinata al magistrato Roberto Scarpinato ignoti fanno riferimento ad un possibile agguato dinamitardo. L'obiettivo è il sostituto procuratore di Palermo Nino di Matteo, titolare dell'accusa nel processo sulla trattativa Stato-mafia

> <