19 maggio 2019
Aggiornato 11:00
Inchiesta Ilva

Ilva, la storia dell'inchiesta fino all'accordo con i sindacati

E' stato raggiunto l'accordo tra l'Ilva e i sindacati col benestare del Ministero dello Sviluppo economico che prevede la Cig per 3mila lavoratori. Ma resta aperta la partita della cessione dell'azienda

Il Senatore di Sel: nel «Salva Ilva» c'è anche l'«affossa fornitori»

Stefàno: «Espropriare un privato che ha fatto danni è un dovere dello Stato»

Il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, ha nominato i tre commissari, fuori i Riva. Il senatore di Sel Dario Stefano plaude all'azione dello Stato che va in soccorso alla comunità e al territorio tarantino, ma avverte: «Rivedete le criticità del decreto»

Andrea Guerra dice «No» agli ex re dell'acciaio

I Riva non sono più i padroni dell'Ilva: lo ha deciso l'ex di Luxottica

La lettera dei Riva è stata respinta al mittente con parole piuttosto dure. Avevano tentato di ritardare l'istanza per l'amministrazione straordinaria, prevista per oggi, indirizzando al governo parole edulcoranti, formulando anche l'ipotesi di un nuovo piano di salvataggio per rilanciare l'Ilva. Ma il consigliere economico del premier, Andrea Guerra, non l'ha presa neppure in considerazione.

Il relatore del decreto si impegna a cambiare il testo come richiesto dal pm

Tomaselli: «Ha ragione Greco, non daremo un euro ai Riva»

In un'intervista a DiariodelWeb.it, Salvatore Tomaselli, relatore per la commissione Industria del Senato sul Dl Ilva, risponde alla denuncia mossa dal magistrato Francesco Greco sulla errata scrittura della norma: «Quella norma va assolutamente salvaguardata, non è da mettere in discussione».

Intanto Gnudi avverte, oggi paga lo Stato, domani tornerà ai privati

Il pm Greco: «Cambiate il decreto Ilva, così com'è restituisce i soldi ai Riva»

Si torna a parlare di Ilva. Il procuratore aggiunto di Milano Francesco Greco in un'audizione al Senato denuncia che il decreto decreto legge sull'Ilva così come è stato approvato, rischia di bloccare il rientro dalla Svizzera di capitali per un miliardo e 200 milioni che servirebbero per attuare le prescrizioni dell’Aia e rimettere in piedi l’azienda.

I soldi sequestrati andranno a Taranto

Un miliardo e due dei Riva per il risanamento ambientale dell'Ilva

Il gip di Milano Fabrizio D'Arcangelo ha accolto la richiesta di sblocco delle somme sequestrate ai Riva, accusati di frode fiscale, presentata dal commissario straordinario per l'Ilva Piero Gnudi. Saranno usate per l'emergenza finanziaria dell'Ilva.

La conferma della Cassazione

Ilva, Riva e Capogrosso resteranno ai domiciliari

Con l'accusa di concorso in disastro ambientale, inquinamento, avvelenamento di sostanze alimentari, omissione di cautele sul luogo di lavoro, getto di cose pericolose e danneggiamento. Secondo i difensori dei tre indagati non ci sarebbero più le esigenze cautelari per gli arresti