19 maggio 2019
Aggiornato 10:30
Governo Renzi

Renzi con Delrio in visita al porto di Taranto

Il presidente del Consiglio dopo l'inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Archeologico Nazionale di Taranto si è recato al porto insieme al ministro delle Infrastrutture. Il Premier ha firmato il patto di programma per la città di Taranto e ha sottolineato che gli investimenti nel porto sono «decuplicati» negli ultimi 3 anni rispetto ai 10 anni precedenti.

Il premier commenta i dati Istat

Renzi: Con Jobs Act 599mila posti di lavoro

Da Taranto, il presidente del Consiglio plaude ai risultati del Jobs Act: a giugno la disoccupazione scende all'11,9% e quella giovanile al 36,5%, di 0,3 punti, registrando il livello più basso dal 2012

energia

Gas e petrolio nel golfo di Taranto: Shell rinuncia alla ricerca

Dopo i ripetuti cambiamenti normativi che si sono registrati in Italia dal 2009 ad oggi, il referendum è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Coordinamento nazionale no triv: lascia per i "troppi controlli"

M5S propone il «modello Bilbao»: via la siderurgia, avanti il Guggenheim

De Lorenzis: «Chiudiamo l'Ilva: l'acciaio possiamo importarlo»

Il decreto sull'Ilva pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale fa già discutere; ma soprattutto, fa discutere un piano di salvataggio che non contempla il risanamento ambientale e che andrebbe, di fatto, nella direzione della nazionalizzazione di un settore strategico. Al DiariodelWeb.it, il deputato Cinque Stelle Diego De Lorenzis spiega perché e come, a suo avviso, l'Ilva dovrebbe essere chiusa

La Lega contro il ritorno alle nazionalizzazioni

Prataviera: Renzi sta riesumando il carrozzione delle partecipazioni statali

Dopo gli annunci del premier su un possibile intervento statale sull'Ilva di Taranto, che i sindacati apprezzano e Sel incoraggia, al DiariodelWeb.it parla il capogruppo della Lega in Commissione Lavoro Emanuele Prataviera. Che sottolinea: «sarà anche una cosa nobile, ma avverrà a spese dei cittadini e prelude, in futuro, a una svendita dell'azienda»

Giustizia

L'ex sindaco di Taranto Di Bello rischia tre anni di carcere

La procura pugliese ha chiesto l'arresto per il primo cittadino del 2000, il suo assessore alle Finanze e per un ex dirigente comunale. Loro assieme ad altri 5 dipendenti della banca Opi sono accusati di concorso in abuso di ufficio. Il pm ha parlato di un'azione «fraudolenta contro la collettività»