17 agosto 2018
Aggiornato 09:30

Anche il Milan avrebbe il suo dossier arbitrale

Non si placano le polemiche per il gol convalidato e poi annullato da Rizzoli alla Juventus nel match contro il Milan. Così come si parla ancora dei favori ai rossoneri contro Sampdoria e Sassuolo. Ma anche i ragazzi di Montella avrebbero parecchio da lamentarsi per diversi episodi arbitrali di cui però nessuno parla.

Agnelli attacca: «Juve, così non va. 14° posto ingiustificabile»

E' un Andrea Agnelli che ne ha per tutti quello che ha aperto l'assemblea degli azionisti della Juve: «Eravamo consapevoli che il processo di rinnovamento della rosa avrebbe potuto creare qualche difficoltà, ma non è assolutamente una giustificazione del 14° posto attuale in classifica». Marotta: «Hernanes può essere determinante»

Juventus: il nuovo modulo taglia fuori Hernanes

Il brasiliano, acquistato come rinforzo ideale per Allegri sulla trequarti, ha perso posizioni ed è precipitato in fondo alle scelte del tecnico bianconero, più propenso a sfruttare la forza dei mediani e il talento delle punte

Milan, sogno Pastore per il mercato di gennaio

Adriano Galliani, uno dei principali imputati dell’inizio stagione deludente, è già al lavoro per tentare di colmare le lacune della rosa del Milan. L’obiettivo principale è un trequartista e il sogno è Pastore del Psg. In alternativa si guarda in Croazia dove gioca Pjaca, ma anche il baby difensore Soldo. E l’opzione Witsel non è ancora tramontata.

Juventus: battere il Siviglia per ritrovare fiducia

Mercoledì’ sera i bianconeri sono chiamati alla seconda sfida in Coppa dei Campioni dove affronteranno gli spagnoli degli ex Immobile e Llorente, cercando di proseguire l’ottimo andamento in Europa dopo gli stenti in campionato

Juventus: crisi senza fine

La sconfitta di Napoli lascia i bianconeri lontanissimi dall’alta classifica e con tre ko in campionato sul groppone dopo appena sei giornate

Milan, Mihajlovic studia il precedente di Juve e Napoli

Partiti con il progetto tecnico di un 4-3-1-2, esattamente come il Milan di Mihajlovic, Allegri e Sarri hanno adattato il modulo di Juventus e Napoli verso un più idoneo 4-3-3. Colpa - o merito - dell’inadeguatezza dei trequartisti in rosa. Più o meno quello a cui dovrebbe iniziare a pensare il tecnico dei rossoneri, vista la pochezza tecnico-tattica di Honda e Suso.

Juve, quanto sei brutta

Il pareggio acciuffato miracolosamente con il Chievo non ha risolto i problemi dei bianconeri, anzi, ne ha evidenziato ancora una volta lacune e difetti

Le parole di John Elkann spaventano la Juve

Il rampollo degli Agnelli ha parlato di squadra giovane a cui servirà tempo per crescere. Avrà messo le mani avanti preparando il popolo juventino ad un anno di transizione dopo i recenti trionfi?

Juventus: Dybala, l’oro di Allegri

Il giovane argentino ha siglato due delle tre reti juventine in gare ufficiali finora e sembra l’uomo più in forma della squadra a cui il tecnico si affiderà sabato sera per battere il Chievo

La Juventus deve ritrovare il vero Pogba

Il francese, stella della squadra bianconera, è apparso nervoso e poco pratico, Allegri conta sulla ripresa del transalpino per riprendere la marcia in campionato ed iniziare quella in Europa

Povero Milan, il Condor Galliani ormai è spennato

Conclusione di mercato con i fuochi d’artificio per tutte le big della nostra serie A, tranne che per il Milan. Stavolta il Condor Galliani lascia in bianco i tifosi rossoneri e conclude un mercato da quasi 90 milioni spesi senza aver completato la rosa a disposizione del tecnico Mihajlovic.

Hernanes: «All'Inter abbiamo fame di vittorie»

Arrivato dalla Lazio a metà della scorsa stagione, il centrocampista brasiliano ha intenzione di prendersi un po’ di soddisfazioni con la sua nuova maglia: «Voglio fare qualcosa di straordinario per l’Inter». Intanto arriva la prima convocazione per Osvaldo in vista della sfida contro il Paok Salonicco.

Il Brasile presenta i suoi 23 assi, ma Scolari lascia a casa Kakà.

Diramate le convocazioni ufficiali della nazionale brasiliana in vista dei Mondiali. Qualche rinuncia eccellente da parte di Felipe Scolari che raccoglie subito la prima critica eccellente, firmata Pelè: «Kakà e Robinho sarebbero stati utili». Neymar e l’interista Hernanes già carichi in vista dell’evento.