22 maggio 2019
Aggiornato 21:00
Dura presa di posizione dell'associazione contro la malainformazione

assoRinnovabili contro Libero e il Corriere

Basta polemiche sterili e inutili su una presunta conflittualità tra rinnovabili e energia tradizionale. Le energie pulite stravincono su tutti i fronti. Ecco i numeri

V Conto Energia

Rinnovabili: Confagricoltura, così la green economy non cresce

La nuova regolamentazione, che oltretutto giunge con un inaccettabile ritardo di dieci mesi rispetto a quanto indicato dal decreto legislativo 28/2011, ha apportato solo limitati e marginali miglioramenti. Il ministero per le Politiche agricole non avrebbe dovuto avallarla

Fotovoltaico | Conto Energia

5° Conto Energia: legge punitiva per l’industria fotovoltaica

Natalizia: i Ministri firmatari non hanno voluto interpretare il fotovoltaico come motore dello sviluppo del Paese bloccando di fatto il mercato e causando la ulteriore perdita di migliaia di posti di lavoro

V Conto Energia

Rinnovabili, luci e ombre dalla Conferenza Unificata

ANIE/GIFI esprime parziale soddisfazione per il parere favorevole «condizionato» delle Regioni. Nel testo all’esame del Ministero dello Sviluppo Economico ricompare sia il premio per il Made in EU che per la sostituzione dell'eternit

La politica energetica del Governo

Rinnovabili, l'UE boccia il decreto incentivi

Commissione: In Italia «quasi impossibile finanziare progetti». L'introduzione del meccanismo dei «registri» per i nuovi progetti di energia rinnovabile potrebbero aumentare l'onere burocratico per gli operatori di mercato e diminuire la sicurezza degli investitori sul fatto che i progetti si qualifichino per il sostegno finanziario

Energie rinnovabili

Fotovoltaico: l'appello di Enerpoint per il 5° Conto Energia

«I provvedimenti contenuti nelle bozze dei decreti ministeriali risultano restrittivi per lo sviluppo del mercato. Riteniamo indispensabile, quindi, che il Governo apporti delle sostanziali modifiche, in assenza delle quali si compromette la sopravvivenza di molte aziende del settore, con conseguenti ripercussioni negative sull’occupazione e sull’economia nazionale»

Quinto Conto Energia

Rinnovabili: Confartigianato, conseguenze negative per le PMI della filiera

85.000 piccole e medie imprese nazionali, con oltre 200.000 occupati, negli ultimi anni hanno operato in qualità di piccoli produttori di impianti, installatori e manutentori, per lo sviluppo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili e per la promozione della generazione distribuita di piccola taglia

Convegno a Roma sul tema

Rinnovabili: il futuro tra tagli, burocrazia ed incentivi

Federico Testa: I decreti hanno cercato di trovare un punto di equilibrio tra il settore delle rinnovabili, che è importante per il paese ma che si è sviluppato prevalentemente nella cosa che pesa di meno nella nostra economia e cioè il fotovoltaico

A Roma manifestazione e incontro con il Governo

Rinnovabili, perché fermare l’unico settore che è cresciuto?

ANIE/GIFI: A Roma porteremo le nostre proposte per una adeguata revisione degli incentivi, proposte concrete che toccano, punto per punto, le criticità presenti all’interno del 5° Conto Energia

Incomprensibile che l’Italia rimanga fuori da un mercato così importante e strategico

Clini apre alle rinnovabili

Power One: ha ragione il ministro, con le rinnovabili prezzo dell’elettricità più basso

ANIE/GIFI invita ad aderire all’iniziativa

Salviamo il futuro delle rinnovabili

Il 18 aprile in piazza per le energie pulite. Il mondo delle rinnovabili, le imprese nate in questi anni, gli oltre 100mila nuovi occupati, le associazioni di settore e ambientaliste scendono in piazza per contrastare questa prospettiva

La politica energetica del Governo

5° conto energia: provvedimento miope

Natalizia, GIFI: con il Decreto firmato ieri dai Ministri Passera e Clini il fotovoltaico subisce una battuta di arresto che mette a rischio decine di migliaia di posti di lavoro. Già annunciata la cassa integrazione per centinaia

Politica energetica

Rinnovabili: il Governo ignora le esigenze dei consumatori

Federconsumatori: L’incentivazione delle fonti rinnovabili, che è necessaria, deve essere finanziata facendo ricorso alla fiscalità generale, strumento che consente la partecipazione di tutti ai sacrifici in proporzione agli utili ed al reddito, e non colpisce i bisogni elementari delle famiglie

Quinto Conto Energia

Rinnovabili: Enerpoint, duro colpo al fotovoltaico

Paolo Rocco Viscontini: Il testo presentato ieri rappresenta un duro colpo al fotovoltaico che rischia di vanificare gli investimenti fatti in un settore ad alto contenuto innovativo e in cui l'Italia è protagonista a livello mondiale