26 ottobre 2020
Aggiornato 11:30
Il 14 e 15 aprile nel centro storico della città

Classical Music World porta la «musica nel cuore di Verona»

Un’iniziativa in città condivide la mission dell’anteprima della rassegna dedicata alla musica classica che si terrà a Veronafiere dal 19 al 22 aprile: tre pianoforti a coda nei punti nevralgici della città

VERONA - Mozart, Bach, Donizetti e Verdi: c’è «aria» di musica classica a Verona che sabato 14 e domenica 15 aprile sarà protagonista dell’evento «La Musica nel cuore di Verona», anticipazione di Classical Music World, l’anteprima della rassegna che si terrà a Veronafiere dal 19 al 22 aprile prossimi.
Tre pianoforti a coda occuperanno per l’intero week-end la città nelle piazze principali, Piazza Bra, Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori, creando un percorso sulle note della musica.
Il pianoforte in Piazza Bra, contrassegnato dalla scritta «suonami», è un invito al pubblico ad avvicinarsi ad un genere musicale fino ad ora ritenuto appannaggio dei soli appassionati e che, attraverso Classical Music World, diventa alla portata di tutti, soprattutto dei più giovani.

Un evento all’insegna della sperimentazione, ma allo stesso tempo da godere grazie alle esibizioni previste, a cominciare dai flauti degli studenti della scuola media ad indirizzo musicale E.Meneghetti dell’Istituto Comprensivo Verona 10 di Borgo Roma-Verona, coordinati dalla prof.ssa Pamela Morgia.
Nell’ambito dell’iniziativa, sabato 14 aprile dalle ore 14.00 alle 18.30 e domenica 15 aprile dalle ore 11.00 alle 17.00, sono previste alcune performance musicali da parte dei docenti e degli allievi della Scuola di Pianoforte SferMusic di Sommacampagna (Vr), diretta da Laura e Beatrice Puiu, presso la Domus Mercatorum di Piazza Erbe, mentre presso la Loggia di Fra’ Giocondo in Piazza dei Signori di quelli della Scuola di Pianoforte di Vallese di Oppeano (Vr), diretta da Yenisley Jimenez Reyes. In Piazza dei Signori si terrà anche l’esibizione, nella giornata di sabato 14 aprile, dalle 18.30 alle 20.00, del quartetto jazz «Kee Quartet», composto da Susanna Dal Zen (voce), Francesco Agostini (pianoforte), Pietro D’Elia (percussioni), Corrado Patuzzo (contrabbasso).

L’iniziativa nasce dalla collaborazione di tre fra i più importanti espositori di Classical Music World, l’importatore Strinasacchi che ha curato assieme al concessionario di zona Passadori Pianoforti l’organizzazione tecnica dell’evento e, per la parte artistica, l’Associazione culturale Steinway Society di Verona in rappresentanza di Steinway & Sons, la casa di produzione di pianoforti più nota al mondo e punto di riferimento della maggior parte dei pianisti e compositori; quest’ultima partecipa a Classical Music World con uno stand di 100 metri quadrati e con una sala eventi con 150 posti a sedere interamente riservata per tutti e quattro i giorni.
«L’evento nasce con l’intento di avvicinare le nuove generazioni alla musica classica, avviando i giovani al piacere della musica e alla conoscenza di uno straordinario patrimonio musicale»- afferma il prof. Federico Gianello, Presidente di Steinway Society.
Classical Music World presenta in tre aree distinte, Expo, Tutorial ed Events, il meglio del settore, sia dal punto di vista espositivo, sia da quello degli eventi che ad oggi sono cento tra concerti, esibizioni dal vivo e convegni che coinvolgono un centinaio di artisti.