20 settembre 2018
Aggiornato 00:30

Biaggi prova la Formula E: «Un luna park». E su Rossi-Marquez...

Il sei volte campione del mondo di motociclismo torna a cimentarsi con le quattro ruote, a dieci anni dal test con la Ferrari, sul circuito cittadino dell'Eur

ROMA – Un apripista d'eccezione per il primo ePrix di Formula E a Roma: Max Biaggi. Il sei volte campione del mondo di motociclismo è tornato, a quasi dieci anni di distanza dal suo test con la Ferrari di Formula 1, al volante di una monoposto, stavolta completamente elettrica, percorrendo alcuni giri di prova del circuito cittadino dell'Eur che ospiterà la gara domani. «Devo dire che, per essere un circuito non permanente, a parte qualche avvallamento, la macchina è abbastanza piantata – ha commentato il romano – Ovviamente quando sei insieme agli altri piloti le cose si complicano, ma da solo mi è sembrato un giro al luna park. Molto bello. Non credevo che il circuito fosse così a saliscendi, ma ci sono dei tratti molto in salita e in discesa. La parte più difficile è quella in fondo, quando scollini c'è proprio un saltino e lo senti: se non sei con le ruote dritte, la macchina tende a girare. Immagino le difficoltà dei piloti quando saranno uno attaccato all'altro, ma non è il mio problema: io mi sono divertito molto!».

Nessuna risposta
Bocca cucita, invece, quando gli si chiede un parere sulla polemica del momento in MotoGP, quella tra Marc Marquez e Valentino Rossi: lo storico rivale del Dottore preferisce non esprimersi e con una gag fa finta di non sentire l'intervistatore. «Pronto, pronto?», scherza il Corsaro.