4 luglio 2020
Aggiornato 01:30
MotoGP

Valentino Rossi: «Grande emozione dopo aver visto il calendario 2020»

Il pilota della Yamaha: «Il lockdown è stato una situazione seria e strana, ma ha funzionato e penso che alla fine ci faccia apprezzare ancora di più le corse»

Valentino Rossi su Yamaha
Valentino Rossi su Yamaha ANSA

«Penso che tutti provino una grande emozione dopo aver visto il calendario 2020 aggiornato: è un po' di sollievo per tutti nel team e anche per i fan». Così Valentino Rossi commenta il calendario della MotoGp reso noto oggi con partenza il 19 luglio da Jerez.

«Il lockdown - continua Rossi - è stato una situazione seria e strana, ma ha funzionato e penso che alla fine ci faccia apprezzare ancora di più le corse. Mi mancava molto la mia M1. Sarà interessante vedere dove ci troviamo, perché è passato un po 'di tempo dall'ultimo test. Certo, proveremo il massimo per essere di nuovo lì davanti e dare ai fan un motivo per sintonizzarci e incoraggiarci».

Via il 19 luglio, Misano raddoppia

Misano raddoppia. Il GP di San Marino e della Riviera di Rimini ospiterà il Motomondiale 2020 in due occasioni: il 13 e il 20 settembre (Gran Premio dell'Emilia Romagna). La notizia arriva il giorno dopo la cancellazione del GP d'Italia sulla pista del Mugello e nel giorno in cui è stato annunciato il calendario del motomondiale.

Si parte in Spagna con un doppio Gp: 19 e 26 luglio: Jerez (Spagna). Poi il 9 agosto a Brno (Rep. Ceca); il 16 e 23 agosto si corre a Zelweg (Austria); il 13 e 20 settembre a Misano (San Marino). Il 27 settembre motomondiale a Montmelo (Spagna), l'11 ottobre in gara a Le Mans (Francia). Infine quattro appuntamenti in Spagna. 18 e 25 ottobre: Aragon (Spagna); 8 e 15 novembre: Valencia (Spagna)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal