28 febbraio 2020
Aggiornato 04:00
Motori

Valentino Rossi: «Non voglio continuare se non sono competitivo. MotoGP dura, corri se fai risultati»

La Yamaha ha svelato a la nuova moto che Valentino Rossi e Maverick Vinales porteranno in pista nel Mondiale MotoGp 2020, presente anche Jorge Lorenzo per posare insieme ai due piloti ufficiali

Valentino Rossi sulla Yamaha
Valentino Rossi sulla Yamaha Yamaha

SEPANG - «E' stato difficile prendere la decisione di smettere con il team ufficiale nel 2021, ma non voglio continuare se non sono competitivo». Lo ha detto Valentino Rossi dopo la presentazione della Yamaha 2020 in quello che sarà il suo ultimo anno con il team ufficiale. «Per provare a restare al top, in qualunque sport, soprattutto quando non sei più molto giovane, hai bisogno di un grande sforzo, devi lavorare al massimo ogni giorno nella MotoGp moderna. Questo è quello che puoi fare se hai ancora motivazioni e gioia di correre: il risultato è l'aspetto più importante», ha aggiunto Rossi.

La Yamaha ha svelato a Sepang la nuova moto che Valentino Rossi e Maverick Vinales porteranno in pista nel Mondiale MotoGp 2020. La livrea riprende i colori della moto del 2019, e accanto al tradizionale blu è presente il nero che ha caratterizzato la M1 nella passata stagione. Oltre a Rossi e Vinales, c'è anche Jorge Lorenzo per posare insieme ai due piloti ufficiali. Il maiorchino ha già iniziato a lavorare come collaudatore Yamaha nello shakedown di Sepang.

F1, Gp della Cina può slittare a fine stagione

Il Gran Premio di Formula 1 della Cina potrebbe essere disputato a fine stagione se la gara in programma il 19 aprile dovesse essere posticipata a causa dell'epidemia di coronavirus. Lo ha spiegato l'amministratore delegato della Formula 1 Ross Brawn. «Penso che, se c'è una probabilità che non si corra ad aprile, la gara sarà posticipata verso fine stagione - ha detto Brawn ai media tra cui motorsport.com - Lasceremo aperta l'opportunità di vedere se la gara potrà svolgersi nel corso dell'anno. La Cina è un mercato entusiasta e in crescita. Quindi vorremmo fare una gara in Cina». Brawn ha affermato che è improbabile che si tenga la gara dopo la fine della stagione del 22 novembre ad Abu Dhabi, o sarà scambiata una data con un'altra gara più avanti nella stagione