6 dicembre 2019
Aggiornato 23:30

Marc Marquez chiude il mondiale dominando

Sul podio la Yamaha di Quartararo e la Ducati di Miller. Giornata difficile per i piloti italiani: Dovizioso ai piedi del podio, Valentino Rossi solamente 8°

Marc Marquez, Fabio Quartararo e Jack Miller durante il GP di Valencia
Marc Marquez, Fabio Quartararo e Jack Miller durante il GP di Valencia ANSA

VALENCIA - Marc Marquez ha vinto il GP della Comunità Valenciana e chiuso con l'ennesimo trionfo una stagione dominata. Il pilota Honda si è tenuto dietro con facilità la Yamaha Petronas di Quartararo e la Ducati Pramac di Miller. Giornata difficile per i piloti italiani: Dovizioso ai piedi del podio, Valentino Rossi solamente 8°. Cadute per Petrucci e Morbidelli. Tredicesimo Lorenzo, alla sua ultima gara da pilota MotoGP.

Marquez: «Stagione fantastica, difficile ripetere»

Marc Marquez vince a Valencia e lascia il suo segno pure nel GP conclusivo della stagione: «È stato un weekend difficile, abbiamo lavorato sodo e l'unico obiettivo era quello di vincere la gara per conquistare anche il titolo dei team - dice Marc -. È una conquista importante per la squadra che ha fatto un lavoro incredibile: sono felice e fiero, è stata una stagione perfetta che sarà difficile ripetere».

Quartararo: «Gran lavoro della squadra»

Fabio Quartararo è ancora 2°, ma coglie il quinto posto nel mondiale: «Non mi sarei mai potuto immaginare di finire la prima stagione nel motomondiale con 6 pole e 7 podi - dice il francese della Yamaha Petronas -: è un traguardo frutto del gran lavoro della squadra, io ho solo colto l'opportunità. Mi dicevamo che non meritavo di essere qui e ho dimostrato invece che avevano torto: non è stata una stagione facile, ma non vedo l'ora che inizi la prossima».

L'ultima di Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo chiude con un 13° posto e alcuni punti, utili, ma non indispensabili alla Honda per il titolo team: «È una giornata felicissima, in condizioni difficili e con freddo e vento - dice Jorge -. Non avevo buone sensazioni ed era difficile stare in piedi: mi sono preoccupato di finire la gara senza cadere né andare oltre il limite. Volevo festeggiare con il mio fan club e i tifosi e sono contento per la festa della tripla corona del team: sembrava impossibile, ma grazie alla vittoria di Marquez e qualche mio punto ce l'abbiamo fatta. È stata una giornata speciale, sia per me, sia per la squadra».

Aprilia decima con Espargarò

Aleix Espargaró è riuscito, ancora una volta, a entrare top ten a Valencia, chiudendo al nono posto dopo una bella battaglia col compagno di squadra Iannone, scivolato nell'ultimo giro. Scattato dalla 15/a casella, Aleix ha saputo rimontare posizioni. Come tradizione la gara di chiusura del Mondiale è stato un appuntamento speciale per Aprilia Racing e per il Gruppo Piaggio: le RS-GP sono scese in gara nella livrea totalmente rossa di (RED), per sostenere l'organizzazione fondata da Bono e Bobby Shriver nel 2006 per combattere la diffusione dell'HIV. «Dopo un week-end con tante cadute - le parole di Espargarò - in gara sono stato molto cauto. Era importante finire bene questa lunga stagione e sono contento di esserci riuscito». «Sono abbastanza contento della gara di oggi. Pur partendo molto indietro sono riuscito a recuperare tante posizioni e a lottare, divertendomi, con il mio compagno di squadra per la top ten - dice Iannone -. Rispetto a ieri siamo riusciti a trovare un buon ritmo».

Alex Marquez compagno di Marc nel 2020 sulla Honda ufficiale

Sarà Alex Marquez ad affiancare il fratello Marc, fresco campione del mondo nel team ufficiale Honda nella stagione 2020. Dopo l'addio di Jorge Lorenzo, si era reso disponibile un sellino in casa Honda e i dirigenti nipponici hanno ascoltato il volere di Marc ingaggiando il fratello per la prossima stagione. In sede di trattativa per il rinnovo biennale Marc Marquez, che ha vinto cinque degli ultimi sei mondiali oltre alle richieste tecniche ed economiche, ha chiesto, ed ottenuto di avere Alex, fresco campione del mondo della Moto2, come compagno il prossimo anno.