24 ottobre 2019
Aggiornato 06:00

Valentino Rossi si separa da Galbusera, al suo posto David Munoz

L'annuncio nel corso della conferenza stampa di presentazione del Gp di Thailandia. Fabio Quartararo guida le libere, Paurosa caduta per Marquez

Valentino Rossi con Silvano Galbusera
Valentino Rossi con Silvano Galbusera ANSA

BURIRAM - «Nuovo contratto con la Yamaha? Non lo so, ho ancora un contratto per l'anno prossimo e per il futuro dipenderà dai risultati della prossima stagione». Lo ha detto Valentino Rossi, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Gp di Thailandia in programma nel prossimo week end, annunciando che cambierà capotecnico nel 2020: Rossi si separerà da Silvano Galbusera e dalla prossima stagione al suo fianco ci sarà David Munoz dello Sky Racing Team VR46. «Dopo Misano ho parlato con Galbusera, volevamo provare a cambiare qualcosa per essere più forti. Lui vuole continuare a lavorare con la Yamaha provando a fare qualcosa che gli porti meno stress e gli permetta di essere più tempo a casa», le parole del Dottore.

Quartararo guida le libere

Fabio Quartararo è il più veloce nella seconda sessione di libere del Gran Premio di Thailandia, 15esima prova del Mondiale MotoGp in programma a Buriram. In sella alla Yamaha del team Petronas SRT, il pilota francese fa segnare il miglior tempo di giornata in 1'30:404, precedendo di 193 millesimi Maverick Vinales e di 221 il compagno di scuderia Franco Morbidelli. Quarto Jack Miller davanti a Valentino Rossi, di 0:329 più lento rispetto a Quartararo, quindi Marc Marquez, sesto a 0:487 e di nuovo in pista dopo la spettacolare caduta del mattino.

Marquez, paurosa caduta. Sarà comunque in pista

Marc Marquez è stato protagonista di una brutta caduta a 5 minuti dal termine delle Libere 1 in Thailandia, con la moto che si è addirittura piegata per la forza dell'impatto. Un highside pauroso alla curva 7, quello del quale è stato sfortunato protagonista il campione spagnolo, che era appena tornato in pista con una gomma morbida nuova. Nel volo, la sua Honda è andata completamente distrutta. Nella caduta ha riportato una forte contusione lombare e alla tibia sinistra. Al centro medico è stata fatta una radiografia alla tibia poi all'ospedale di Buriram sono stati fatti altri accertamenti per la contusione lombare. Dopo la risonanza magnetica gli è stata data l'idoneità a correre quindi sarà di nuovo in pista per le libere 2.

Dovizioso: «Lavoriamo per il futuro»

«L'anno scorso qui la gara è stata strana con un gruppo folto, poteva succedere di tutto. Quest'anno mi aspetto una situazione diversa, il livello generale è cambiato, vedremo le condizioni di aderenza. Le gomme saranno diverse e potrebbe piovere». Cosi' Andrea Dovizioso, pilota della Ducati, durante la conferenza in vista del Gp di Thailandia dove lo scorso anno si è classificato secondo alle spalle di Marc Marquez. «Mi piacerebbe trovarmi in una situazione simile rispetto all'anno scorso, ma quest'anno le Yamaha sono più forti e migliorate, così come Marc. Ha sempre lottato per la vittoria. Noi siamo concentrati più su come e dove migliorare visto che il campionato è praticamente finito, il divario da Marc in questo momento è grosso».