20 agosto 2019
Aggiornato 03:00

Chi è Bennacer, il nuovo guerriero del Milan

L’algerino, appena acquistato dai rossoneri, potrebbe essere una delle sorprese del campionato. Abbina forza fisica, tecnica e qualità, tutte caratteristiche in grado di far comodo a Giampaolo

Ismael Bennacer, nuovo acquisto del Milan, in azione con la maglia dell'Algeria
Ismael Bennacer, nuovo acquisto del Milan, in azione con la maglia dell'Algeria ANSA

MILANO - Nel nuovo Milan che sta nascendo, oltre alla guida tecnica, sta cambiando molto anche negli interpreti in campo, soprattutto a centrocampo, settore che ha perso in un unico blocco Bakayoko (non riscattato dopo il prestito e tornato al Chelsea), Bertolacci, Josè Mauri e Montolivo (a tutti non è stato rinnovato il contratto) e potrebbe perdere Lucas Biglia che non sembra rientrare nel progetto tecnico di Marco Giampaolo. Urge un potenziamento, dunque, e la dirigenza milanista, sotto indicazione dell'allenatore, è chiamata ad intervenire per ingaggiare elementi funzionali all'idea del tecnico e della società.

Colpo

Finora i rinforzi nella linea mediana sono giunti entrambi da Empoli: il primo è Rade Krunic, mezzala bosniaca, il secondo è Ismael Bennacer, centrocampista di grande dinamismo e tecnica, appena eletto miglior calciatore della Coppa d'Africa appena andata in scena in Egitto e vinta dall'Algeria, proprio la nazionale di Bennacer che ha contribuito al successo finale con ben tre assist e la palma di miglior giocatore della partita in due occasioni. Per il nordafricano, 21 anni, papà marocchino e mamma algerina, l'occasione al Milan di dimostrare quanto di buono già mostrato ad Empoli e con la sua nazionale.

Caratteristiche

Ora i tifosi milanisti si chiedono incuriositi chi sia questo giovane algerino che entra a Milanello in punta di piedi ma con la convinzione e l'intento di entrare nel cuore del popolo rossonero. Bennacer è centrocampista molto dotato tecnicamente, intelligente e capace di abbinare corsa e qualità, oltre a possedere un'ottima personalità che gli permette di non tirare mai indietro la gamba nei contrasti. Nasce regista, ma può agire anche qualche metro più avanti, qualità che hanno intrigato Marco Giampaolo, da sempre incline ai calciatori che nella linea mediana del campo prediligono giocare con qualità.

Miglioramenti

Dopo qualche esperienza in Francia, Bennacer è approdato in Italia all'Empoli in serie B, diventando uno dei protagonisti della trionfale cavalcata della formazione di Andreazzoli (39 presenze e 2 reti). Non è un centrocampista col fiuto del gol, un aspetto che a 21 anni può essere potenziato e migliorato, anche perchè l'algerino ha nei piedi almeno 4-5 reti a stagione. Ma ad una poca freddezza o presenza sottoporta, Bennacer nella scorsa annata ha primeggiato in una squadra poi retrocessa con ben 4 assist vincenti e diventando il primo per palloni recuperati dell'intero campionato, ben 312, segno che il centrocampista possa essere utile sia in fase di possesso che di non possesso palla. Ispiratore e uomo di personalità: se le premesse saranno mantenute e Giampaolo saprà svezzarlo ancora di più, il Milan potrà dire di aver trovato la risorsa ideale per ricostruire il proprio centrocampo.