23 luglio 2019
Aggiornato 04:30

Milan: Bonaventura verso il rientro ma con due grattacapi

E’ quasi pronto il centrocampista rossonero, assente per quasi tutta la scorsa stagione e ormai ad un passo dal completo recupero

Giacomo Bonaventura, centrocampista del Milan
Giacomo Bonaventura, centrocampista del Milan ANSA

MILANO - Uno dei nuovi acquisti del Milan 2019-2020 sarà certamente Giacomo Bonaventura, assente dallo scorso autunno, reduce da un anno quasi intero di inattività ed ormai pronto al rientro. L’ex centrocampista dell’Atalanta è stato fin dal suo arrivo a Milano (estate 2014) uno dei punti cardine della squadra rossonera, apprezzato, stimato ed utilizzato da ogni allenatore a prescindere dal modulo tattico utilizzato e dal ruolo; troppo duttile ed intelligente tatticamente Bonaventura per esser messo da parte, soprattutto in un Milan di medio cabotaggio come quello degli ultimi anni.

Guarigione

Il calciatore milanista è ormai ristabilito e potrebbe tornare in gruppo assieme ai compagni agli ordini di Marco Giampaolo già dal ritiro estivo, pur con precauzione, considerando i mesi di stop ed una condizione atletica tutta da ricostruire. Non ci si può ovviamente aspettare un Bonaventura al 100% già dal suo ritorno in squadra: ci vorrà del tempo per rivederlo al meglio della forma, il suo fisico andrà gestito, i suoi muscoli caricati col giusto dosaggio e il suo minutaggio centellinato a dovere per far sì che il giocatore non incappi in contratture e piccoli stiramenti che, in casi come questo, sono sempre in agguato (vedi Andrea Conti).

Contratto

E poi c’è la questione economica: Bonaventura ha infatti il contratto in scadenza il 30 giugno 2020, esattamente come Lucas Biglia. Ma mentre per il regista argentino le possibilità di rinnovo sono pressoché nulle, per il tuttofare del centrocampo rossonero le probabilità di prolungare il suo accordo col Milan sono assai più alte. Nonostante le direttive dell’amministratore delegato Ivan Gazidis (vade retro trentenni), per Bonaventura il club è pronto a fare un’eccezione, comprendendo soprattutto la sua importanza per la squadra e all’interno dello spogliatoio; dialogare con Mino Raiola, procuratore dell’ex atalantino, non sarà un problema insormontabile e l’impressione è che il nuovo campionato porterà in dote il rientro in campo di Bonaventura ed il suo rinnovo biennale che lo legherà ancor di più alla maglia rossonera.