6 dicembre 2019
Aggiornato 17:00

Federer, dopo tre anni primi allenamenti sul «pianeta terra»

Il 37enne campione di Basilea ha voluto condividere le emozioni del suo primo assaggio di terra rossa con i suoi fan con un videomessaggio su Instagram

Roger Federer
Roger Federer ANSA

ROMA - Mancano poco più di due settimane dall'esordio di Roger Federer al Masters 1000 di Madrid - in calendario dal 5 maggio - e il fuoriclasse elvetico ha ripreso ad allenarsi sulla terra battuta. Un ritorno al «rosso» che avviene dopo tre anni di astinenza (l'ultimo match fu proprio agli Internazionali d'Italia a Roma, con sconfitta contro Thiem di un 'King Roger' sofferente alla schiena - nella foto) e proprio per questo il 37enne campione di Basilea ha voluto condividere le emozioni del suo primo assaggio di terra rossa con i suoi fan con un videomessaggio su Instagram, confidando le proprie sensazioni positive: «Tutto è andato per il meglio e mi sono divertito in campo», le parole di Federer.

Non mi aspetto grandi cose

Del resto, dopo aver conquistato a Miami il titolo numero 101 della sua incredibile carriera, mister 20 Slam aveva ammesso candidamente di non ricordarsi quasi più come si gioca sulla terra: «Non mi aspetto grandi cose da questa superficie... non mi ricordo nemmeno come si scivola. L'anno scorso non ho messo piede sulla terra nemmeno un giorno, l'anno prima 3 giorni in tutto di allenamento.

Capiremo come prepararci bene

«Tre anni fa a Montecarlo e Roma non stavo bene», le sue parole il mese scorso. A seguirlo in questa avventura, ovviamente, il suo team: «Ci lavoreremo insieme a Ljubicic, Pierre Paganini e Severin Luhti. Capiremo come prepararci bene. Madrid sarà un primo test, ovviamente voglio essere pronto per Parigi e spero che il lavoro che farò adesso paghi sull'erba e sul cemento estivo. Sono molto curioso, mi attende una bella sfida».