24 ottobre 2019
Aggiornato 03:30

Milan: dopo Gazidis ecco Gandini

La struttura societaria e dirigenziale del club rossonero potrebbe non fermarsi all'arrivo del nuovo amministratore delegato

A Casa Milan si continua a definire la struttura societaria e dirigenziale del club rossonero
A Casa Milan si continua a definire la struttura societaria e dirigenziale del club rossonero ANSA

MILANO - Ivan Gazidis è stato ufficialmente annunciato come nuovo amministratore delegato del Milan ed assumerà tale carica dal prossimo 1 dicembre. L'arrivo del nuovo a.d. sembrava l'ultimo tassello da riempire in seno al club rossonero dopo che il fondo Elliott aveva già sistemato la parte sportiva con i ritorni a Milanello di Leonardo e di Paolo Maldini, ma invece il fondo americano, proprietario della società milanista, potrebbe piazzare un altro colpo di mercato non in campo ma dietro le scrivanie, chiudendo poi definitivamente la roboante campagna acquisti dirigenziale.

Cuore rossonero

Pronto a riabbracciare il Milan sembra essere infatti anche Umberto Gandini che recentemente ha chiuso il suo rapporto con la Roma, iniziato a settembre del 2016. Il dirigente nativo di Varese era stato già protagonista in rossonero dal 1993 come braccio destro di Adriano Galliani, imponendosi negli anni come figura di riferimento del Milan in Europa, soprattutto nei rapporti con l'Uefa, facendo parte del consiglio strategico della stessa, oltre ad essere volto noto di ogni sorteggio di coppa che riguardasse la società milanese. Proprio i rapporti e l'esperienza con la Uefa sono alla base del ritorno di Gandini al Milan, fortemente sponsorizzato da Leonardo e Maldini, scelta avallata dal presidente Scaroni e dalla proprietà statunitense. Un Milan, dunque, sempre più nuovamente a forti tinte rossonere, per restituire quel senso di appartenenza perso nelle ultime stagioni.