19 agosto 2018
Aggiornato 10:00

Milan: dal sogno Milinkovic-Savic alla realtÓ Bakayoko

╚ iniziato il countdown che porterÓ alla chiusura del mercato e Leonardo deve ancora consegnare due calciatori a Gennaro Gattuso: una mezzala ed un attaccante esterno.
Il fuoriclasse croato Milinkovic-Savic
Il fuoriclasse croato Milinkovic-Savic (ANSA)

MILANO - Sono ore frenetiche queste al Milan. Mancano meno di 10 giorni alla chiusura del mercato e a Gennaro Gattuso mancano ancora due tasselli importanti per rendere la compagine rossonera realmente competitiva ed in grado di lottare per uno dei primi quattro posti della nostra serie A. Nello scacchiere tattico dell’allenatore calabrese mancano ancora una mezzala e un attaccante esterno, entrambi raggiungibili solo grazie a formule fantasiose tipo quelle che hanno consentito al Milan di mettere le mani su Gonzalo Higuain, quindi un prestito oneroso con obbligo di riscatto, camuffato da diritto.

Sogno malcelato
Il sogno, neppure nascosto, del neo direttore dell’area tecnica rossonera, il brasiliano Leonardo, ha le sembianze eleganti e suadenti di Sergej Milinkovic-Savic, per gli amici SMS. Dopo aver dichiarato che il laziale non rientra nei piani milanisti per oggi e legittimi impedimenti imposti dal fairplay finanziario, il dirigente del Milan continua a sondare discretamente il terreno, tanto che secondo molti esperti di mercato, se il serbo alla fine lasciasse davvero la Lazio, quella rossonera la destinazione preferita del classe ’95. Pare addirittura che le quote dei bookmakers per il passaggio del serbo in rossonero siano calate, non proprio una garanzia di fattibilità, ma comunque un'ulteriore conferma che la trattativa, per quanto complicatissima, esiste.

Idea Bakayoko
Nelle ultime ore però ha ripreso forma e sostanza la pista che porta al Chelsea e per la precisione a Tiemoue Bakayoko. Nella giornata di ieri abbiamo anticipato che i Blues sono vicinissimi al centrocampista del Real Madrid Mateo Kovacic, un’operazione che di fatto libererebbe l’ex Monaco, a quel punto un vero e proprio esubero per Maurizio Sarri.
Il classe ’94 francese è un gigante di 189 cm per 80 kg, solido fisicamente ma dotato di piedi buoni, tanto da meritare perfino l’esordio con la nazionale maggiore transalpina. Nemmeno 12 mesi fa Bakayoko è stato acquistato dal Monaco per una cifra di poco inferiore ai 45 milioni di euro, adesso, dopo una stagione non brillantissima a Stamford Bridge, il Milan conta di prenderlo in prestito con diritto di riscatto contando proprio sulla volontà del ragazzo che vorrebbe vestire il rossonero. Così Gattuso avrebbe finalmente il suo vice Kessiè, una diga solida ed efficace in mezzo al campo, capace anche di fare qualche gol (3 nelle ultime due stagioni, prima al Monaco, poi al Chelsea). Dopo un lungo tira e molla la trattativa sembra ormai essere in dirittura d’arrivo.