23 ottobre 2018
Aggiornato 13:00

Milan: dopo la riammissione in Europa ecco le possibili sanzioni

Il ricorso vinto al Tas di Losanna non esclude altri provvedimenti per i rossoneri nei prossimi mesi
A Casa Milan parte la riorganizzazione economica dopo il ricorso al Tas di Losanna
A Casa Milan parte la riorganizzazione economica dopo il ricorso al Tas di Losanna (ANSA)

MILANO - Il Milan brinda al vittorioso ricorso al Tas di Losanna che ha riammesso i rossoneri in Europa dopo l’esclusione della Uefa di qualche settimana fa. Grazie all’avvento del fondo Elliott che ha sostituito la misteriosa proprietà cinese capitanata dall’ancor più misterioso uomo d’affari Yonghong Li, il club milanista ha visto riconosciute le proprie ragioni e potrà così giocare la Coppa Uefa conquistata col sesto posto ottenuto nello scorso campionato. Una grande soddisfazione che pervade il popolo rossonero, a cominciare dalla proprietà e dai dirigenti, convinti che l’annullamento della sentenza sia stata la giusta presa di posizione dopo una decisione ritenuta troppo severa e per nulla compatibile alle mancanze della società.

Futuro

Ma attenzione, perché qualche regola il Milan l’aveva comunque violata, e nel comunicato del Tas i rossoneri vengono rimandati all’Uefa per subire sanzioni proporzionate alle colpe. Niente esclusione dalle coppe, dunque, ma sanzioni più lievi che potranno andare dal semplice ammonimento alla cancellazione di titoli o premi, oppure pagando una salata multa, fino ad arrivare alla penalizzazione di punti in classifica o al divieto di acquistare nuovi calciatori sul mercato. Soprattutto se il Milan (come sembra) tratterà con la Uefa un nuovo settlement agreement (già rifiutato dall’organo europeo nei mesi scorsi), l’organico milanista potrebbe essere ridotto ad un massimo di 22 elementi nelle competizioni europee e ad una limitazione del monte ingaggi. Misure che porteranno il club rossonero all’equilibrio di bilancio e che, contemporaneamente, fungeranno da punizione per le violazioni perpetrate in passato. Da come si era partiti, però, dalle parti di Milanello tirano un contenuto ma massiccio sospiro di sollievo.