18 ottobre 2019
Aggiornato 03:00

Atalanta, Percassi: «No al Milan fuori dall’Europa»

Dal numero uno dell'Atalanta, club che si avvantaggerebbe da un'eventuale squalifica del Milan dalle coppe, parole di sostegno ai rossoneri.

Un momento dell'ultimo Atalanta-Milan
Un momento dell'ultimo Atalanta-Milan ANSA

MILANO - Le parole di sostegno che non ti aspetti arrivano alla fine di una giornata convulsa per il Milan. E arrivano proprio dalla persona che dovrebbe gioire per le momentanee - si spera - difficoltà del club rossonero: «Mi dispiacerebbe se il Milan perdesse l'opportunità di giocare in Europa League per ragioni non sportive». Ad esprimere un concetto tanto chiaro nella sua evidenza dei fatti è Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, direttamente coinvolto nella vicenda visto che in caso di squalifica del club di via Aldo Rossi sarebbe proprio la squadra bergamasca ad accedere direttamente alla fase ai gironi senza passare dai preliminari di luglio e agosto.

Non è giusto
«Si è conquistato sul campo il 6° posto e quindi anche il diritto di giocarsi la competizione senza passare dai preliminari - spiega il n.1 nerazzurro -. Non so se sarebbe meglio o peggio partire dai preliminari o meno, bisognerebbe chiedere al mister. Di sicuro non mi sembrerebbe giusto».
Ricordiamo che a beneficiare di un’eventuale esclusione del Milan dalle coppe europee sarebbe anche la Fiorentina, giunta all’ottavo posto in campionato e rimasta fuori dai giochi. In caso di ammissione dell’Atalanta direttamente alla fase ai gironi, i viola avrebbero diritto a disputare la seconda e la terza sessione di preliminari per arrivare all’Europa League.