17 agosto 2018
Aggiornato 22:30

Buffon contro Raiola: paga anche Donnarumma

Clamorosi sviluppi di mercato sull’asse Parigi-Torino-Milano: la proposta del Psg al portiere bianconero, un sontuoso contratto biennale, scombussola non poco i piani del procuratore…e di Gigio.
Un momento di relax nel ritiro della Nazionale tra Gigio e Gigi
Un momento di relax nel ritiro della Nazionale tra Gigio e Gigi (ANSA)

MILANO - Intrigo internazionale sotto la Torre Eiffel. All’indomani della conferenza stampa di Gianluigi Buffon che alla vigilia sembrava poter rappresentare esclusivamente il passo d’addio del portierone azzurro con tutti i ringraziamenti del caso, il mondo del calcio è in subbuglio per gli sconvolgenti scenari che potrebbero aprirsi da qui a breve. La grande sorpresa emersa dall’incontro con i media di ieri è che Buffon lascia si la Juve e anche l’Italia, ma probabilmente non il calcio. La ragione è che nel frattempo sono arrivate alcune offerte gratificanti per l’estremo difensore bianconero, tra cui quella del Paris Saint Germain che, secondo l’indicrezione rilanciata da «Le Parisien», avrebbe fatto recapitare una lussuosa offerta biennale al quarantenne portiere.

Che tentazione
Buffon appare tentato. L’idea di poter ancora competere per alzare al cielo una Champions League, per altro guidando un club che non l’ha mai vinta e quindi entrando ancor di più nella storia del football mondiale, è estremamente suggestiva. Ci sarebbe quella piccola questione della squalifica che di sicuro l’Uefa comminerà al Gigi nazionale dopo i fattacci di Madrid e quelle sconcertanti dichiarazioni del dopo partita nei confronti dell’arbitro inglese Oliver, ma nulla di insormontabile.  Da qui ai prossimi 10 giorni avremo una risposta definitiva.

Buffon vs Raiola
Nel frattempo la notizia sembra aver messo in subbuglio casa Raiola. Il procuratore italo-olandese sta tramando da mesi per portare il suo assistito più prezioso, Gigio Donnarumma, alla corte di Nasser Al-Khelaifi e adesso questo novità relativa all’interessamento dei parigini per Buffon potrebbe scombussolare del tutto i suoi piani. Tra l’altro l’attuale numero uno del Psg è il terzo portiere della nazionale francese Areola, altro assistito di Super Mino, che quindi con l’avvento dell’ex capitano della nazionale rischierebbe di dover trovare una nuova collocazione a ben due dei suoi portieri.

Areola e Gigio
Mentre però Areola potrebbe accontentarsi di fare da dodicesimo a Buffon, magari con un ruolo simile a quello ricoperto quest’anno da Szczęsny alla Juventus, per Donnarumma la situazione potrebbe ingarbugliarsi. Senza l’offerta del Paris Saint Germain, peraltro gradita al Milan solo nel caso di una contropartita tecnica rappresentata da Edinson Cavani, il Gigione rossonero rischia di trovarsi a fine estate con il cerino in mano. A meno che da Liverpool non arrivi quell’offerta da 70 milioni in grado di mettere tutti d’accordo. Una cosa è certa, l’offerta del Psg a Buffon ha complicato non poco i piani del potente Raiola. Per lui una sconfitta all’orizzonte che farebbe rumore.