26 giugno 2019
Aggiornato 20:30
Calcio

Bologna: Maran per il dopo Donadoni

L'attuale tecnico rossoblu potrebbe essere ai titoli di coda ed essere sostituito dalla prossima stagione e la società è pronta a lavorare per il sostituto

Roberto Donadoni, allenatore del Bologna
Roberto Donadoni, allenatore del Bologna ( ANSA )

BOLOGNA - L'avventura di Roberto Donadoni sulla panchina del Bologna potrebbe terminare il prossimo 21 maggio, ovvero il giorno successivo all'ultima giornata di campionato che gli emiliani giocheranno allo stadio Friuli di Udine contro l'Udinese di Oddo. La crescita chiesta dal tecnico bergamasco non c'è stata ed il Bologna, pur raggiungendo la salvezza ogni anno con assoluta tranquillità e con diverse settimane di anticipo sulla fine della stagione, non riesce a fare quel salto di qualità che possa avvicinare i rossoblu alle zone più nobili della classifica, come accaduto ad esempio ad Atalanta e Sampdoria.

Passaggio di consegne

Donadoni inizia a sentirsi privo di motivazioni nel guidare una formazione con poche ambizioni ed una società che difficilmente vorrà emergere più di quanto non abbia fatto finora, nonostante i felsinei occupino stabilmente le posizioni di metà graduatoria. Ma proprio la tranquillità raggiunta dal Bologna più o meno fra febbraio e marzo sta inducendo l'allenatore felsineo a dire addio al capoluogo emiliano a fine stagione con l'impressione di non riuscire a tener alta la tensione della sua squadra che pare mollare gli ormeggi dopo aver la quasi certezza della permanenza in serie A. Donadoni, inoltre, sarebbe la prima scelta di diverse società della massima serie: l'Atalanta se dovesse salutare Gasperini, la Sampdoria se dovesse salutare Giampaolo e anche la Lazio qualora Simone Inzaghi abbandonasse Roma. La dirigenza del Bologna, intanto, non vuole farsi trovare impreparata nel caso in cui Donadoni andasse via ed ha già sondato diverse soluzioni per la sua sostituzione: in pole position c'è Rolando Maran, allenatore del Chievo che a giugno difficilmente rimarrà in Veneto e che accetterebbe di buon grado la destinazione bolognese. In corsa anche Davide Nicola, ex tecnico del Crotone, Ivan Juric che in questa stagione ha guidato il Genoa e Andrea Mandorlini, pronto a tornare in pista dopo l'ottima esperienza al Verona e quella meno fortunata a Genova l'anno scorso.