19 maggio 2024
Aggiornato 13:00
MotoGP | Test Qatar

Ducati resta lą davanti: Dovizioso a mezzo decimo dalla testa

Anche con l'inizio dell'ultima tornata di prove a Losail viene confermato l'ottimo stato di forma della Rossa di Borgo Panigale: Desmodovi chiude secondo

DOHA – Si è conclusa alle 21 ora locale la prima giornata di prove sul circuito di Losail, in Qatar. I piloti della MotoGP sono scesi in pista alle 13 ora locale per un unico turno di otto ore, terminato sotto i riflettori che illumineranno il tracciato alle porte di Doha anche domenica 18 marzo per la gara di apertura del campionato mondiale MotoGP 2018. Entrambi i piloti Ducati hanno sfruttato al meglio la sessione di oggi per effettuare prove comparative con le diverse configurazioni aerodinamiche a loro disposizione e per testare alcuni nuovi particolari sulle Desmosedici GP versione 2018.

Vicinissimi ai primi
Andrea Dovizioso ha chiuso la giornata al secondo posto con il tempo di 1:55.104, mentre Jorge Lorenzo ha terminato in quinta posizione, in 1:55.423. «Per me oggi è stata una giornata positiva. Abbiamo fatto alcune prove importanti con le carene e poi ci siamo concentrati sull'assetto, però le condizioni della pista non erano ideali perché non c’era molta aderenza – racconta Desmodovi – Tutto sommato i tempi sono venuti abbastanza facilmente ma abbiamo ancora bel po’ di lavoro da fare e, anche se il mio feeling comunque è buono, adesso dovremo entrare nei dettagli in ottica gara». Gli fa eco il suo compagno di squadra spagnolo: «Questa prima giornata di prove in Qatar è andata abbastanza bene e, in generale, ho avuto un buon feeling con la mia moto, sicuramente molto meglio che in Thailandia – spiega Por Fuera – Siamo anche riusciti ad ottenere un buon crono, ma dobbiamo ancora lavorare sul passo e questo sarà il nostro obiettivo per domani. Dovremo sfruttare la giornata per migliorare la messa a punto della moto e riuscire ad essere più costanti». I test ufficiali proseguiranno domani e dopodomani e verranno chiusi sabato sera da un ultimo turno su asfalto bagnato, organizzato per valutare la possibilità di correre il Gran Premio del Qatar anche in condizioni di pioggia.