2 dicembre 2020
Aggiornato 22:00
MotoGP | Test Buriram

Honda imbattibile in Thailandia. Ducati insegue, male Yamaha

Anche nell'ultima giornata sulla pista di Buriram il miglior tempo va alla moto di Tokyo, stavolta quella di Pedrosa. L'unica M1 che regge è quella di Zarco

Dani Pedrosa in sella alla sua Honda nei test di Buriram
Dani Pedrosa in sella alla sua Honda nei test di Buriram Michelin

BURIRAM – La Honda completa l'en plein nelle tre giornate di test pre-stagionali sul nuovo circuito di Buriram, in Thailandia: anche alla domenica, infatti, il miglior tempo va alla moto di Tokyo. Stavolta quella guidata da Dani Pedrosa, che a soli dieci minuti dalla conclusione ha staccato il miglior tempo assoluto con 1:29.781. Appena 86 millesimi meglio di Johann Zarco, che ha trascorso buona parte del pomeriggio in testa alla classifica e sembrava destinato a chiudere al comando. Alle spalle dell'unica Yamaha riuscita ad entrare nelle prime posizioni si piazzano le altre due Honda leader delle giornate precedenti: terzo Cal Crutchlow, indietro di ulteriori due decimi, e quarto Marc Marquez, che non ha migliorato il suo tempo di ieri e anzi ha chiuso la giornata con una caduta.

Delusi Lorenzo e Yamaha
Completa le prime cinque posizioni la buona Suzuki di Alex Rins, davanti alla migliore delle Ducati, ancora una volta quella dell'anno passato guidata da Jack Miller. La prima Desmosedici ufficiale è invece quella di Andrea Dovizioso, settimo a quattro decimi, ma comunque molto più veloce del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo: apparso in difficoltà per tutte le prove thailandesi, oggi non è andato oltre una disastrosa ventiduesima posizione, a ben 1.846 secondi da Pedrosa, nonostante un disperato tentativo finale di tornare alla moto dell'anno passato. Test negativo anche per le Yamaha ufficiali: la migliore è stata quella di Valentino Rossi, decimo a sette decimi dalla vetta, mentre Maverick Vinales si è fermato al dodicesimo posto.