17 agosto 2018
Aggiornato 11:30

Sky Vr46 si presenta: al quinto anno è ora di fare sul serio

A cinque stagioni dalla sua nascita, il team di Valentino Rossi ha importanti ambizioni. In sella Pecco Bagnaia, Luca Marini, Nicolò Bulega e Dennis Foggia
La presentazione del team Sky Vr46 2018: Dennis Foggia, Nicolò Bulega, Pecco Bagnaia e Luca Marini
La presentazione del team Sky Vr46 2018: Dennis Foggia, Nicolò Bulega, Pecco Bagnaia e Luca Marini (Sky Vr46)

MILANO – È l’ora del talento: per lo Sky Racing Team VR46 inizia la stagione 2018 tra novità e conferme. Due categorie: Moto2 e Moto3. Quattro piloti, tutti italiani: Francesco Bagnaia, Luca Marini, Nicolò Bulega e Dennis Foggia. A cinque anni dalla nascita del team, l’inizio di una nuova stagione è la conferma della forza e della continuità del progetto nato dalla sinergia tra Sky e VR46 di Valentino Rossi, con l’obiettivo principale di valorizzare e aiutare a crescere la prossima generazione di campioni. Il semaforo verde della stagione dello Sky Racing Team VR46, sempre guidato dal team manager Pablo Nieto, si accenderà il 18 marzo in Qatar. Prima della gara d’esordio sul circuito di Losail, però, saranno diverse le tappe di avvicinamento, a partire dai test in programma la prossima settimana sul tracciato di Jerez de la Frontera.

Classe di mezzo
Per il secondo anno consecutivo, il team correrà in Moto2, con Kalex. Dopo l’ottimo esordio nel 2017, impreziosito dal titolo di debuttante dell'anno, Francesco Bagnaia è tra i piloti più attesi del campionato, pronto a lottare con i più forti. Accanto a lui, dopo l’esperienza maturata negli ultimi due anni nella classe intermedia, ci sarà Luca Marini, al debutto con lo Sky Racing Team VR46 per continuare il suo percorso di crescita.

Categoria inferiore
Nuovi obiettivi anche in Moto3, che continua la collaborazione con Ktm. Dopo un inverno dedicato al recupero e alla fisioterapia, a causa dell’infortunio del novembre scorso, Nicolò Bulega è pronto a tornare protagonista in pista. Anche Dennis Foggia, il più giovane del campionato tra gli italiani, inizia la nuova avventura in Moto3, dopo aver vinto il titolo mondiale Junior lo scorso anno con lo Sky VR46 Junior Team. Il lavoro di gruppo e la voglia di divertirsi, animati tutti dalla stessa passione. In questo contesto, per il quarto anno consecutivo Pablo Nieto si conferma un punto di riferimento dello Sky Racing Team VR46, nel suo ruolo di team manager, sia in Moto3 che in Moto2.