7 dicembre 2019
Aggiornato 12:00

Plizzari ancora sugli scudi, il Milan valuta due opzioni per il suo futuro

Il giovane portiere ha sfoggiato nuovamente una prestazione fuori dal comune, i rossoneri guardano già al domani

Alessandro Plizzari, portiere della Ternana in prestito dal Milan
Alessandro Plizzari, portiere della Ternana in prestito dal Milan ANSA

TERNI - Alessandro Plizzari non è più solo una promessa, ormai è una vera e propria certezza del campionato di serie B. Il giovane, giovanissimo, portiere della Ternana in prestito dal Milan è tornato a difendere i pali della porta umbra sabato scorso, quando i rossoverdi sono stati ospiti dell'Empoli, una delle formazioni favorite per la promozione, ed hanno ceduto solamente di misura, 2-1, e solamente negli ultimi minuti di una gara dominata dai toscani che hanno letteralmente cozzato contro un autentico muro vestito di giallo, Alessandro Plizzari, appunto. Il ragazzino ha fatto miracoli, evitando un passivo ben più cospicuo e confermandosi come vera e propria rivelazione del torneo cadetto, nonostante la Ternana sia una delle squadre maggiormente indiziate per retrocedere in serie C.

FUTURO - Il Milan, intanto, studia volta per volta le prestazioni di Plizzari, prende appunti, valuta crescita e maturità di un ragazzo che, urge ricordarlo, è nato nel 2000 e non ha dunque nemmeno vent'anni. Il prestito a Terni sta dando ottimi frutti ed i rossoneri si stanno rendendo conto di avere in casa un atleta dalle potenzialità sensazionali, iniziandosi ora a fare qualche domanda sul suo futuro. Le soluzioni, in realtà, sono già chiare alla dirigenza milanista e sono strettamente collegate alla permanenza o meno di Gianluigi Donnarumma a Milanello: se l'attuale portiere rossonero lascerà in estate il Milan, infatti, Plizzari tornerà immediatamente alla base e sarà il titolare della porta milanista dal prossimo anno. Se invece Donnarumma rimarrà al Milan, l'idea del club milanese è quello di far fare a Plizzari un altro gradino, prestandolo anche nella prossima stagione ma stavolta in serie A, testandone anche le qualità e la personalità in massima serie. Difficile dire oggi cosa accadrà a giugno, di certo c'è che il Milan aiuterà e si terrà da conto Plizzari, con ogni probabilità il futuro della porta rossonera.