19 settembre 2018
Aggiornato 20:00

Toro-Niang: è fatta, al prezzo deciso dal Milan

Alla fine il presidente Cairo è costretto a venire a patti con Fassone e Mirabelli per consegnare a Sinisa Mihajlovic l’attaccante francese, considerato indispensabile per il progetto tecnico del serbo. 19 milioni complessivi, tra prestito oneroso (2), obbligo di riscatto (15), più 2 milioni di bonus facilmente raggiungibili, la cifra che il Torino verserà nelle casse del club di via Aldo Ro
L'attaccante francese Niang
L'attaccante francese Niang (ANSA)

MILANO - A poche ore dal gong che chiuderà definitivamente questa frizzantissima edizione del mercato estivo, Milan e Torino possono stringersi la mano, scambiare contratti e firme e considerare concluso l’affare che ha tenuto banco in queste ultime movimentate giornate. 
M’Baye Niang passa ai granata per una cifra complessiva di 19 milioni, suddivisi in questo modo: 2 milioni di prestito oneroso, più 15 milioni di obbligo riscatto, più ancora 2 milioni di bonus facilmente raggiungibili. Il presidente Cairo, dopo un lungo tira e molla, ha alla fine dovuto accettare le regole della dirigenza rossonera che aveva rifiutato le precedenti proposte del Torino, prima 12 milioni, poi 15 rispediti al mittente da Fassone e Mirabelli.
Con questa operazione potrebbe essere finito il mercato sia per i granata di Mihahjlovic che per il Milan di Vincenzo Montella, con reciproca soddisfazione di tutti.