26 settembre 2020
Aggiornato 10:00
Calcio

Gli agenti di Aubameyang sono in Cina, il Milan resta in attesa

Giorni frenetici per il futuro del centravanti gabonese del Borussia Dortmund: Tianjin ancora favorito, ma i rossoneri rimangono alla finestra e sperano nel colpaccio finale

MILANO - Ore e giorni di attesa per il futuro di Pierre Emerick Aubameyang, attaccante gabonese del Borussia Dortmund, in uscita dalla Germania e conteso dal club cinese del Tianjin (allenato da Fabio Cannavaro) e dal Milan che fino a qualche settimana fa pareva tagliato fuori e che oggi è invece in piena rimonta. Gli agenti di Aubameyang sono volati in Cina per parlare con i dirigenti del Tianjin e con lo stesso Cannavaro, cercando di sbloccare l'affare in tutta fretta, poichè il mercato asiatico chiude nella sera di venerdì 14 ed entro quella data Aubameyang deve firmare; l'attaccante sembra sempre meno convinto di trasferirsi in Oriente, nonostante l'offerta megagalattica ricevuta, e sarebbe sempre più stuzzicato dall'ipotesi milanista, pure perchè nel resto d'Europa (Inghilterra, Germania, Francia e Spagna) di posti liberi per il ruolo di centravanti ce ne sono pochi. Il Milan al momento non può fare nulla se non aspettare: se entro venerdì Aubameyang accetterà la Cina, i rossoneri riprenderanno i contatti con la Fiorentina per Nikola Kalinic, se invece il viaggio in Oriente degli agenti della punta africana dovesse risultare infruttuoso, allora le quotazioni del suo passaggio in rossonero subirebbero un fortissimo rialzo e ciò che sembrava impossibile fino ad un mesetto fa, potrebbe improvvisamente diventare realtà.