7 dicembre 2019
Aggiornato 17:00

Inter, i colpi di Sabatini: in arrivo il brasiliano Luan

Come da prassi, il direttore sportivo umbro dà priorità ad acquisti giovani e promettenti, la cui resa è tutta una scommessa. Ovvero, l’esatto contrario di ciò che servirebbe ai nerazzurri

Walter Sabatini, neo dirigente dell'Inter
Walter Sabatini, neo dirigente dell'Inter ANSA

MILANO - Chi si affida a Walter Sabatini lo sa in partenza: difficile che il dirigente umbro si spinga e vada a trattare calciatori già affermati, che predisponga colpi ad effetto; lo ha fatto alla Lazio portando gli allora sconosciuti Lichtsteiner e Kolarov, lo ha fatto alla Roma con gli arrivi dei promettenti Lamela, Marquinhos e compagnia cantante. Anche all’Inter, ora, Sabatini rifugge il calciomercato dei big e si lancia all’inseguimento di nomi dal possibile futuro in grande, ma con enormi punti interrogativi sulla testa; uno di questi è l’attaccante brasiliano del Gremio, Luan, una delle promesse più fulgide del calcio carioca, ma il cui ambientamento e la cui resa in Italia sarebbero ovviamente tutte da dimostrare, come confermato dal flop di Gabriel Barbosa lo scorso anno. Luciano Spalletti chiede certezze per formare un organico competitivo che punti alle prime 4 posizioni del campionato, ma al momento si ritrova in rosa come unico volto nuovo il difensore Skriniar, con Borja Valero che forse arriva e forse no, e con i colpi di Sabatini che forse domani renderanno e forse no. Tante incertezze e poca sicurezza, ovvero l’esatto contrario di quanto l’Inter attuale dovrebbe fare.