7 dicembre 2019
Aggiornato 07:00

Sampdoria: salta Sneijder

L’olandese, nonostante i buoni propositi e la rescissione col Galatasaray, non ha convinto dirigenza e staff tecnico blucerchiato. Il suo ritorno in Italia, così, sembra definitivamente sfumare

Wesley Sneijder, fantasista olandese del Galatasaray
Wesley Sneijder, fantasista olandese del Galatasaray ANSA

GENOVA - Incontri, colloqui ed accelerate: tutto lasciava presagire ad un lieto fine ed invece l’approdo di Wesley Sneijder alla Sampdoria sembra un matrimonio fallito ancor prima di salire sull’altare. La dirigenza genovese, infatti,  aveva più volte incontrato l’entourage del fantasista olandese, uscendo sempre dai summit con un largo sorriso stampato sulla faccia, segnale che la trattativa procedeva spedita, come confermato anche dall’imminente rescissione dell’ex interista col Galatasaray. Poi invece l’improvvisa, brusca e definitiva frenata, con le parti ora distanti, distantissime, e col ritorno di Sneijder in Italia a questo punto improbabile; alla base del ripensamento ci sono motivi puramente tattici: la Sampdoria ha appena definito l’arrivo di Josip Ilicic dalla Fiorentina, un calciatore che agisce nello stesso ruolo di Sneijder e che sarebbe stato, con l’arrivo dell’olandese, un doppione di difficile collocazione tattica; i 34 anni di Sneijder e la volontà di Marco Giampaolo di non voler stravolgere il modulo tattico della sua formazione, hanno suggerito alla dirigenza di tirarsi indietro e non impegnarsi ulteriormente nell’operazione col numero 10 della nazionale dei Paesi Bassi. La Sampdoria presenta Ilicic, mentre Sneijder, sedotto ed abbandonato dai blucerchiati, dovrà ora tentare di ricomporre lo strappo col Galatasary, o accettare altre avventure in giro per l’Europa o negli Stati Uniti.