16 settembre 2019
Aggiornato 01:30

Vola Verstappen, bene le Ferrari, disastro Hamilton

Il baby fenomeno della Red Bull interpreta meglio di tutti le condizioni di scarsa aderenza del circuito cittadino di Baku e anche nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio dell'Azerbaigian è il più veloce. Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel sono quarto e quinto, Lewis solo decimo

BAKU – Max Verstappen fa l'en plein nella prima giornata del Gran Premio dell'Azerbaigian: dopo la sessione del mattino, il baby fenomeno della Red Bull si prende il miglior tempo anche nelle prove del pomeriggio. Anche nella seconda sessione, infatti, il giovane olandese è apparso il pilota in grado di interpretare meglio le condizioni di scarsa aderenza del circuito cittadino di Baku, mentre i suoi avversari finivano spesso nelle vie di fuga. Almeno fino all'ultimo minuto del turno, quando Max ha perso il controllo della sua macchina alla curva 1 e si è schiantato contro le barriere.

Stop a metà turno
Si è trattato del secondo incidente delle libere, dopo quello di Jolyon Palmer che aveva costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa, impedendo a molti piloti di sfruttare le più performanti gomme supersoft per fare il loro miglior tempo. Questo fatto ha rimescolato parecchio la classifica: ad approfittarne Valtteri Bottas, secondo a un decimo da Verstappen, mentre al contrario il suo compagno di squadra alla Mercedes, Lewis Hamilton, si è visto abortire la sua simulazione di qualifica e non è riuscito a far meglio del decimo posto. Il duo Ferrari ha chiuso fuori dal podio ma comunque in buona posizione: quarto Kimi Raikkonen, quinto Sebastian Vettel. La Formula 1 torna in pista domani alle 12, per la terza e ultima sessione di prove libere.