25 novembre 2020
Aggiornato 20:00
Calciomercato

Milan, rinnovo Donnarumma: istruzione per l’uso

Segnali confortanti per i tifosi rossoneri riguardo il sempre più possibile rinnovo di Gigio con il Milan. Da Madrid però si parla con crescente insistenza di un trasferimento al Real la prossima stagione e questo getta una luce inquietante sulla vicenda.

MILANO - Il meteo volge al bello. Nella vicenda Donnarumma, la più intricata, complessa e appassionante di questo scorcio di mercato, dopo l’iniziale tempesta della settimana scorsa, uno squarcio di sole ha illuminato la scena. Adesso è legittimo confidare in un positivo esito della trattativa che porterà il fenomenale portiere rossonero a rinnovare il proprio contratto con il Milan e quietare l’ansioso popolo milanista, squassato dalle laceranti emozioni del possibile tradimento.

Ci pensa Montella
Da quanto riportano le cronache, decisivo pare essere stato il passaggio di mister Montella, con papà al seguito, a casa Donnarumma. L’allenatore del Milan, anche lui campano come l’estremo difensore rossonero, ha fatto una puntatina a Castellammare di Stabia nel pomeriggio di venerdì, gesto apprezzato non solo dai genitori del ragazzo, ma anche da quel Mino Raiola che finora non aveva perso occasione per punzecchiare Montella per le sue presunte intromissioni nella trattativa. Adesso, e questa sembra essere l’opinione generale, anche il potentissimo procurare italo-olandese pare essersi convertito (al rinnovo con il Milan) sulla via di Cracovia, soffocato da un polverone mediatico evidentemente sottovalutato e insopportabile da gestire perfino per un cuore di pietra come lui.

Le voci da Madrid
In attesa quindi del rientro di Gigio dalla trasferta in Polonia con l’Under 21, probabile già nella giornata di domenica dopo la disfatta subita contro la repubblica ceca del neo juventino Schick, è già partito il toto rinnovo che al momento sembra essere il più gettonato non solo trai tifosi del Milan ma tra tutti gli operatori del settore.
Attenzione al Real Madrid e ai traffici sotto banco dell’irrequieto Raiola, perchè secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo Marca, ci sarebbe già una promessa formale fatta dall’entourage di Donnarumma al Real Madrid per la prossima stagione. Si parla addirittura di un prezzo già fissato di 40 milioni per l’acquisto del portiere rossonero, grazie ad una clausola rescissoria che il procuratore del ragazzo continua a pretendere per sottoporre al suo assistito il rinnovo di contratto.

L’errore da evitare
Attenzione a non commettere errori di valutazione però: non si può riconsegnare Gigio all’abbraccio dei suoi tifosi, già scottati dal tira e molla di questi ultimi giorni, per poi strapparlo via di nuovo tra 12 mesi. Per giunta ad una cifra indecorosa come quella che il Milan potrebbe pretendere già adesso vendendolo con un solo anno di contratto davanti. Non è ammissibile giocare con i sentimenti della gente, di quelle migliaia di bambini che hanno eletto Gigio il gigante buono, loro idolo incontrastato. Se Donnarumma ama davvero il club per cui fa il tifo fin da bambino e ha voglia di continuare a crescere con i colori rossoneri sulla pelle, non lo si può cedere poi dopo appena un anno. Questo non vuol dire pretendere che tutto rimanga eterno ed immutabile per sempre, anzi: è perfino lecito l’inserimento di una clausola di rescissione, soprattutto nel caso la squadra di Montella dovesse fallire anche il prossimo anno e mancasse la qualificazione in Champions League. Ma la cifra non può essere inferiore ai 100 milioni di euro, altrimenti tanto vale cederlo subito e voltare pagina fin d’ora per ricostruire un nuovo Milan che poggi su ben altre certezze.